Il service principale dell’annata sociale 2019-2020 del Lions Club Borgomanero Host sarà dedicato ai progetti dell’Associazione Alzheimer Borgomanero. Lo ha comunicato ufficialmente, durante il primo meeting del sodalizio giovedì 12 settembre, il Presidente Piero Minazzoli. 

L’apertura dell’anno Lionistico è avvenuta, come di consueto, con una Messa (al Santaurio di Boca) in ricordo dei Soci defunti. Il meeting che nè è seguito, ha visto enunciare I motivi della scelta del service: l’Associazione dei Volontari  che da vent’anni si impegna su questo fronte e la sensibilizzazione verso la Comunità di questa malattia, demenza degenerativa progressivamente invalidante,  che colpisce il 5% della popolazione.

Presenti la Presidente Viviana Beccaro, il vice Mario Antonioli e la psicologa Cecilia Monastra. Sono stati illustrati I progetti futuri e quelli in essere, come l’Alzheimer caffè (incontri per un giovedì al mese presso la Villa Marazza, mentre per il Labo sono previsti tre incontri)) e il lavoro svolto quotidianamente attraverso la linea di aiuto telefonica, lo sportello psicologico, la consulenza legale e quella inerente alle pratiche burocratiche. Nel divenire è in essere il progetto di accoglienza a domicilio e il laboratorio Alzheimer. Nei mesi scorsi sono stati coinvolti anche gli studenti delle superiori di Borgomanero e Gozzano, con il progetto “felicità possibile”, oltre alla divulgazione e sensibilizzazione sulla giornata mondiale dell’Alzheimer.

La Presidente e la psicologa hanno parlato a lungo del “supporto psicologico, del gruppo di stimolazione cognitivo e del gruppo ricreativo”. L’Associazione, che ha sede presso l’Opera Pia Curti, collabora con AVO,  associazione volontari ospedalieri e ha, come obiettivo immediato, passare da tre a quattro appuntamenti al mese con malati e famigliari, oltre a una serie  di incontri con esperti sulle tematiche inerenti alla malattia. 

Si allega foto della serata: da sinistra Cecilia Monastra, Viviana Beccaro, Piero Minazzoli, Mario Antonioli e Francesco Cerutti.