Business e solidarietà, BNI Le Colline a favore dell’Istituto salesiano San Lorenzo

Il Dir. Don Giorgio Degiorgi ha ringraziato gli imprenditori novaresi e valsesiani per la generosità ricevuta 

Entrare a far parte del “Capitolo BNI Le colline” è stato un importante punto di svolta nella vita dei diversi imprenditori che lo scorso 22 novembre, nel ristorante pizzeria La Giara di Romagnano Sesia, hanno raccontato le proprie storie di fronte a un gremito pubblico composto da titolari d’impresa. “Faccio BNI perchè il passaparola è molto efficace per il mio lavoro” ha spiegato con emozione ad esempio l’avvocato Gianluca Guala Molino; “Faccio BNI perchè credo nella collaborazione” ha evidenziato il presidente Mauro Lucca. “Facciamo BNI perchè da soli si può andare veloci ma insieme si può andare molto lontano” ha sottolineato con un sorriso di incoraggiamento l’impresario edile Fiorenzo Zaggia, e così via, ogni membro, mano a mano, ha preso il microfono per raccontare che cos’è che lo spinge a partecipare ogni venerdì alla riunione che si tiene in palazzo Gallarati alle ore 7 del mattino. Un orario che a molti può sembrare strano ma che eppure mette d’accordo tutti perchè consente ad ognuno di frequentare BNI e contemporaneamente avere l’intera giornata a disposizione da dedicare al proprio lavoro. “Durante le riunioni – ha spiegato l’Assistant Director Denise Regalli, numeri alla mano – si fa networking tra imprenditori e ci si scambia referenze”: una formula vincente se si pensa che attualmente con 9 mila capitoli BNI (ovvero gruppi) attivi nel mondo, gli iscritti sono oltre 260 mila a livello internazionale e più di 10 mila in Italia, con un volume d’affari generato che nel solo territorio italiano supera i 300 milioni di euro. Se non bastasse, si pensi che quest’anno, in dieci mesi di attività, il solo capitolo Le colline, attualmente composto da 28 membri tra imprenditori e professionisti, ha movimentato oltre 751 mila euro. Oltre al capitale movimentato, c’è inoltre l’importante risvolto sociale: ovunque si crei un gruppo BNI, cresce la sensibilità per il benessere del territorio da parte degli imprenditori che ne fanno parte; tant’è che proprio nell’ottica di offrire il suo aiuto alla comunità, il capitolo BNI Le colline ha organizzato un evento di beneficenza. Protagonista dell’azione benefica, l’istituto salesiano San Lorenzo di Novara che, da numerosi anni, si dedica all’educazione dei ragazzi, offrendo loro un’adeguata preparazione didattica e un costante supporto spirituale. Ospite della serata è stato il direttore dell’istituto salesiano Don Giorgio Degiorgi che, nel ringraziare della generosità ricevuta il gruppo di imprenditori novaresi e valsesiani, ha proposto un accattivante racconto sul senso della fiducia, ad ogni livello, dalla scuola, alla vita, fino al lavoro. Fiducia è infatti l’elemento chiave BNI perchè, ha spiegato Denise Regalli, è solo grazie al rapporto fiduciario che si crea tra i diversi membri del capitolo che il sistema del passaparola strutturato funziona in tutta la sua potenza, generando referenze e dunque business. 

Il capitolo Le Colline oggi:

Cristiano Lot – Reale Mutua Assicurazioni
Daniele Napoli – Elettrosaiet
Donato Alberto Fedrigo – FDA
Fiorenzo Zaggia – Edil Zeta
Flavio Marchisotti – Repower
Francesco Guglielmina – BigMat Guglielmina
Francesco Lucca – Lucca Giuliano
Gian Luca Guala Molino – Avvocato civilista
Gianzia Masi – GM Consulenze
Giorgio Caucino – Consulente patrimoniale