Il secondo massiccio più alto d’Europa è motivo d’ispirazione per l’haute couture firmata Missoni: lo rivela Rosita Missoni, intervistata al Salone del Mobile a Milano, nel suggestivo spazio Missoni Home. 

La serie di accattivanti paesaggi che Missoni propone per il mondo dell’interior design si sposa alla perfezione con le proposte di arredo; confortevoli e fortemente caratteristiche, del prestigioso brand italiano, alfiere del Made in Italy nel mondo. 
Rosita Missoni rivela:

“Negli anni Sessanta decidemmo di costruire in quel preciso luogo della Lombardia la nostra casa e la nostra fabbrica proprio in virtù della straordinaria vista del Monte Rosa, la montagna incantata. 

Mio marito, se avesse potuto, avrebbe scelto il mare ma non ha potuto perché diceva che a Trieste era più facile fare una nave che fare un golfino, allora abbiamo optato per la Lombardia e negli anni ’60 abbiamo comprato questi 70mila metri quadri di terreno e lì abbiamo costruito prima la fabbrica e poi la casa. Mio marito mi disse: ‘ti devo far vedere un posto, ti piacerà’; era il mese di maggio ed infatti rimasi colpita”.
Dunque siete stati ispirati dalla presenza del Monte Rosa per la realizzazione delle vostre collezioni?

“Si, da qualche tempo abbiamo inaugurato una serie di panorami. In questo modo abbiamo voluto omaggiare il secondo massiccio più imponente delle Alpi che, al mattino, a volte, si tinge veramente di rosa”. 

Annunci