Tantissimi i visitatori durante i tre giorni di manifestazione, da venerdì 7 a domenica 9 e tanto entusiasmo per le molte e differenti proposte enogastronomiche e di animazione.

La kermesse ha impazzato in città, soddisfacendo le attese generali: a partire dalla sfilata inaugurale, venerdì 7, a cui hanno voluto partecipare in tantissimi, tra cui anche diversi rappresentanti delle amministrazioni comunali vercellesi e novaresi, della Prefettura e il presidente della Provincia Carlo Riva Vercellotti.

Inoltre, a sancire l’avvio della festa, anche il noto barolista Roberto Conterno, nuovo titolare della Cantina Nervi, che ha voluto accogliere le autorità all’interno dell’azienda. 

Il tema di quest’anno, “A spasso nel tempo ” ha visto la coinvolgente partecipazione della Legio Prima italica, associazione di archeologia sperimentale, che nei panni degli antichi romani ha attraversato in marcia l’intero centro storico, con grande stupore del pubblico.

Anche le taverne allestite in centro storico, scenograficamente, hanno richiamato l’antica Roma, e coloro che vi hanno lavorato hanno indossato i “ vestiti di scena ”.

In regia, il Comune e la Pro loco, impegnati da mesi nell’organizzazione della festa e nel coordinamento di tutti i numerosi gruppi partecipanti, dalle tabine alle associazioni, passando per le band musicali e gli espositori del mercatino.

La festa ha visto anche la partecipazione della band Rulli frulli, che ha la particolarità di coinvolgere molti ragazzi diversamente abili e di suonare con strumenti di propria realizzazione grazie all’uso di materiali di riciclo; il gruppo, che conta ben 70 elementi tra bambine, bambini, ragazzi e giovani con diverse abilità, si è esibito anche al “concerto del 1° Maggio”, con Jovanotti e di recente hanno suonato per Papa Francesco.

Oltre ai 4 palchi allestiti in centro storico, la musica è anche stata portata in giro per la città, grazie alle band itineranti durante i tre giorni.

Degna di nota è stata la mostra ospitata nel cortile di Villa Paolotti e dedicata al calendario Lavazza 2018, già esposta a New York e a Dubai: 17 ritratti fotografici, 17 ambasciatori, 17 obiettivi di sviluppo sostenibile: il calendario Lavazza si fa megafono artistico della sfida dell’ONU per la salvaguardia del pianeta entro il 2030.

Sempre sul fronte della cultura, una sezione della festa è stata dedicata al mondo del fumetto, con la partecipazione straordinaria d’importanti fumettisti. Nel frattempo, i visitatori sono stati condotti dalle guide turistiche dell’Ufficio di promozione e sviluppo turistico delle terre del nebbiolo in un itinerario d’arte che tocca i principali monumenti e luoghi di interesse del territorio.

Protagonista dei tre giorni, il Gattinara docg, in abbinamento ai diversi menù proposti nei 28 punti ristoro e nei ristoranti.

Inoltre, domenica 10 in piazza Italia si è tenuta la premiazione della terza edizione del concorso enologico “Iron Grape” dedicato al Gattinara Docg: Massimo Baglione, presidente dell’Enoteca regionale, ed il sindaco Daniele Baglione, hanno consegnato il riconoscimento, ovvero la scultura realizzata da Ruben Bertoldo, alla cantina Delsignore.  

La festa è poi proseguita con il “ brindisi divino ” e dunque con la distribuzione in piazza Paolotti, a cura dell’amministrazione comunale, di un assaggio di diversi vini Gattinara docg prodotti in città.

PER VEDERE LE PUNTATE REALIZZATE DALL’OPINIONISTA WEB TV CLICCATE QUI’ SOTTO:

PUNTATA #1 VENERDI’ 7 SETTEMBRE

PUNTATA #2 SABATO 8 SETTEMBRE

PUNTATA #3 DOMENICA 8 SETTEMBRE

Direttore Responsabile del giornale L’Opinionista. Contatti: direttore@lopinionistanews.it –
Tel. 0163 086688

Annunci

Rispondi