Domenica 13 ottobre 2019, ORE 14,35

  • Diretta Facebook Presentazione della giornata conclusiva del progetto “Vent’anni di muri d’autore tra cinema e TV”;

  • Indirizzi di saluto degli organizzatori e interviste agli invitati.

  • Ricordo di Mario Soldati nel ventesimo anniversario dalla scomparsa con l’opera del Liceo

    Artistico “Umberto Boccioni” di Milano;

  • Anteprima del TOUR INTERNAZIONALE ‘TRA SACRO E PROFANO’ nella guida italo/svizzera patrocinata da Regione Piemonte, Amm.ni provinciali di Novara, Vercelli, Verbania, Varese, dalla Repubblica e Cantone Ticino e da oltre a 60 Comuni italiani ed elvetici.

  • Dichiarazione d’intenti per il Gemellaggio artistico con la Città di Vietri sul Mare (Salerno) patrimonio dell’Umanità, per i vent’anni dalla nascita del primo Paese dipinto della Costiera amalfitana e Gemellaggio artistico con il Comune di Casalzuigno per la frazione Arcumeggia con il patrocinio della Provincia di Varese.

  • Consegna targa ricordo all’Arma dei Carabinieri, celebrata nella tetralogia di “Pane, amore e…”

  • Ore 16,00- Spostamento in Via Vecchia Stazione per l’inaugurazione del restyling della “Galleria degli Artisti”: presentazione dei nuovi murales e degli adesivi dedicati a Ermanno Olmi e Valentina Cortese. Dietrich Bickler omaggia Ugo Tognazzi che entra nella ‘galleria’

con le due opere già presenti de “La stanza del vescovo”; Da Simone Ferraro un mosaico per Elsa Martinelli;

  • A seguire, incontro con le opere di Salvo Caramagno ‘Pane amore e Fantasia’ seguito da Simona Munaro con ‘Pane amore e gelosia’;

  • Franco Mora con il restauro de ‘Il Balordo’ e, in Via Carmine Gallone, su casa Arrighi, Desirè Di Liberto, interpreta il film ‘La Corrispondenza’ di Giuseppe Tornatore.

    Tutti gli artisti della 22° edizione di Muri d’Autore:

    • Michela Mirici Cappa, Ornella Stefanetti, Ernesto Solari, Gilberto Carpo,

    • Dietrich Bickler, Simone Ferrero, Salvo Caramagno, Simona Munaro,

    • Desirè Di Liberto.

      Per il 2020 la Galleria si estenderà ad altri 10 personaggi “Ortesi nella storia della settima arte”.

Con la Regione e quattro province, il patrocinio di sessanta comuni italiani e svizzeri Per i vent’anni di Muri sui laghi anche il patrocinio della RAI
Si alza il sipario sui nuovi murales del cinema e della TV.

Domenica 13 ottobre anche la Città di Omegna sarà parte delle iniziative per il ventesimo anniversario di “Legro paese dipinto” con l’omaggio a Walter Chiari nel murale del film “La banca di Monate”.

“Il Comune di Omegna – spiega il presidente dell’Accademia delle Arti, Fabrizio Morea, è stato il primo a voler patrocinare economicamente uno dei tanti film girati nel Cusio scegliendo quello che fece di Omegna un set privilegiato per lunghe settimane mentre molti altri comuni piemontesi, lombardi e svizzeri si uniranno nel 2020 per un grande saluto collettivo ai film che hanno promosso l’immagine dei centri rivieraschi diventati set per molti anni”.

Alle numerose opere rappresentate nelle decine di muri affrescati è giunto anche l’omaggio della RAI a sottolineare il ricordo di grandi produzioni televisive realizzate negli ultimi decenni sul lago d’Orta, e non solo: da “I Racconti del maresciallo” scritti, diretti e interpretati dallo scrittore ortese di adozione Mario Soldati di cui ricorre quest’anno il ventennale della scomparsa (suo è anche l’indimenticabile “Orta Mia” del 1960, reperibile nelle Teche Rai).
Di Soldati, nel 1968 Rai due mandò in onda in prima serata i 6 episodi della miniserie dei “Racconti” con l’episodio “I bei denti del sciur Dino” girato interamente sul lago d’Orta. Fu poi Ermanno Olmi nel 1973 a dirigere “La circostanza” cui seguì (1978) un’altra miniserie di Rai Due, ‘Il Balordo’, dal romanzo di Piero Chiara con Tino Buazzelli e il giovane Teo Teocoli, per la regia di Pino Passalacqua. Seguirono nel 1982 “L’andreana”, con Gastone Moschin e Ilaria Occhini (primo canale Rai in cinque puntate) mentre Gianni Morandi, Catherine Spaak e Milly Carlucci comparvero sul lago nel 1987 diretti da Vittorio Sindoni per “La voglia di vincere”. Rai Uno, nel 2002 manda poi onda un film che vede a Orta Lino Banfi e Nino Manfredi, “Un difetto di famiglia”, diventato una grande installazione nel ‘paese dipinto’.
Una curiosità: se torniamo agli Anni cinquanta, abbiamo tra Vittorio De Sica e Alberto Sordi, un giovanissimo Bud Spencer (Carlo Pedersoli) che sarà ricordato per aver partecipato nel 1957 al film di Charles Vidor “Addio alle Armi” girato in parte sulle nostre montagne e sul Lago Maggiore.
Nella “Galleria degli artisti” che verrà inaugurata il pomeriggio di domenica 13 ottobre, si trovano anche Elsa Martinelli, Silvana Mangano e Roberto Risso, il carabiniere di ‘Pane amore e gelosia’ e Valentina Cortese.

I RICONOSCIMENTI A

  • Arma dei Carabinieri

  • Famiglia Tamini

  • Famiglia Rigotti

  • Famiglia Perrone

 

Domenica 13 ottobre

GLI SPAZI DI SOLIDARIETÀ

Ass. Pronefropatici “Fiorenzo Alliata” Borgomanero Corpo Volontari del Soccorso, Omegna

Ass.ne Amici del cane di Omegna

LE PRESENZE

Gruppo folkloristico ‘Città di Domodossola’ L’Accademia dei Runditt di Malesco
Gruppo Twirling di Santa Cristina di Borgomanero

Famiglia Arrighi.

Il nostro grazie a

  • Edilzeta del geom. Fiorenzo Zaggia –

  • Impresa Edile Giacomo Pecoraro –

  • Arch. Roberto Cusinato-

  • Marino Zanetta –

  • Elia e Mauro Gallotti –

  • Colorificio San Marco Spa –

  • Industria Maimeri Spa

  • Cattaneo colori Srl –

  • Palzola Caseificio

  • Banca Mediolanum ag. Balmaverde

  • Geom. Federico Pecoraro-

  • Sara Assicurazioni-

Briona Legro
Legro Borgomanero Orta

V enezia Mediglia (mi) Arona Cavallirio Legro Pettenasco Borgomanero