Agente Zappa con Sun, il Comandante Pier Zanatto, l'Assessore alla Sicurezza Alessandro Pasca, il Sindaco Federico Binatti e l'Agente Tarantola con Baldo.
Sun, unità cinofila di Trecate

E’ arrivata Sun, seconda unità cinofila di Trecate

Nuovo arrivo per il Comando di Polizia Locale trecatese: Sun, unità cinofila in forza al Comune di Trecate, affiancherà il collega Baldo nelle operazioni antidroga e di ordine pubblico. Gli amministratori, il Comandante e gli Agenti sono orgogliosi di poter vantare questa collaborazione a quattro zampe.

«Nel panorama della Polizia locale piemontese il nostro Comando è un’eccellenza, grazie all’arrivo della seconda unità cinofila che presto frequenterà il corso antidroga: una splendida cucciola di pastore tedesco nero di 10 mesi, Sun»: così l’assessore alla Sicurezza Alessandro Pasca ha introdotto il tema della conferenza stampa di martedì 23 luglio in Sala di Rappresentanza.
«Innanzitutto desidero ringraziare il Comandante Pier Zanatto che ha acquistato il cane e che lo ha affidato al Comune, nello specifico all’agente Zappia – ha continuato Pasca – Con Baldo, che ha già frequentato il corso e che è pienamente operativo, Sun permetterà di svolgere più controlli antidroga e quindi infondere un senso di sicurezza maggiore nella cittadinanza». 
Un rafforzamento dell’unità cinofila di cui si sentiva il bisogno: «In sei mesi di attività Baldo ha fiutato 16 chili di droga – ha spiegato il Comandante Zanatto – Abbiamo collaborato con i Carabinieri e con la Polizia locale di Novara, ma si parla di quantità considerevoli che comportano un grosso stress per il cane. Da qui la necessità di implementare il numero di cani formati a disposizione».
Risultati di eccellenza che non possono che rendere orgogliosi: «Il maggior controllo sul territorio, grazie anche alla sola presenza dei cani, induce nei nostri concittadini un aumento del senso di sicurezza percepita – ha concluso il Sindaco Federico Binatti – Baldo e Sun non svolgeranno solo controlli nei punti “caldi” della città: vogliamo infatti mandare un messaggio positivo ai giovani utilizzando le unità cinofile negli ambienti scolastici per prevenire comportamenti devianti».