Una vera e propria rivoluzione che apre nuove opportunità di lavoro per chi svolge la professione di agente immobiliare

Con grande soddisfazione delle Associazioni della Consulta Interassociativa Nazionale dell’Intermediazione, FIMAA Confcommercio, FIAIP e ANAMA, è stata approvata ieri pomeriggio in via definitiva dal Senato la Legge Europea 2018

La legge si configura come una vera e propria “rivoluzione” per gli agenti immobiliari in quanto modifica le incompatibilità per chi svolge la professione, escludendo dall’esercizio della stessa i dipendenti di istituti bancari, finanziari, assicurativi, di enti pubblici o privati e le professioni intellettuali in situazioni di conflitto di interesse con l’attività di mediazione. 

Il provvedimento -spiega Andrea Leo, presidente FIMAA Alto Piemonte e presidente regionale FIMAA Confcommercio– da un lato introduce  il concetto di conflitto di interesse per banche e professioni intellettuali, mentre dall’altro cancella le incompatibilità per chi svolge l’attività di mediazione. Si aprono così nuove opportunità per gli agenti immobiliari di erogare nuovi servizi collaterali alla propria attività a vantaggio dei clienti e di aggiornare la professionalità rispetto alle esigenze  dei processi economici attuali”.

Un obiettivo fortemente sostenuto da FIMAA, da FIAIP e da ANAMA e che trova oggi finalmente conferma in una legge al passo con i tempi.

Annunci