In occasione del Consiglio Comunale di Mercoledì 27 sono stati votati due documenti differenti ma ugualmente determinanti per il futuro della nostra città: il DUP e il Bilancio di previsione 2019.

Studiando il Documento Unico Programmatico nelle sue missioni e nei suoi programmi strategici, osserviamo un programma triennale molto dettagliato, con una visione della città a medio-lungo termine, un progetto che rispecchia buona parte del nostro programma, peccato però che nel Bilancio di previsione del 2019 non ci sia riscontro di queste visioni lungimiranti.

Per mesi abbiamo visto su tutti i giornali locali i tanti e ripetuti annunci sulla pedonalizzazione di Piazza Martiri, maggior manutenzione del verde e piantumazione per arginare il forte inquinamento, vigili di quartiere come punti di riferimento per il cittadino, rivoluzione strutturale del piano musa, riqualificazione dell’area limitrofa alla stazione, rafforzamento del marketing territoriale, attenzione ai piccoli commercianti e artigiani, teleriscaldamento per diminuire i costi di gestione dello Sporting, piano della mobilità sostenibile, piano delle biciclette, telecamere di videosorveglianza per prevenire crimini e abbandono cronico dei rifiuti, gestione del campo Tav, problematiche del mercato coperto, abbandono delle periferie.

Niente di tutto questo è presente nel programma quindi per il M5S il bilancio di previsione è da bocciare senza appello.


Gruppo Consiliare M5S Novara

Annunci