Il 26 maggio 2019 anche il Comune di Romagnano va ai voti per le elezioni amministrative. Le liste presentate sono quattro, dove i candidati alla carica di Sindaco sono Alessandro Carini, Renzo Donetti, Alessandro Pettinaroli e Silvio Landolfa.

Alessandro Pettinaroli, romagnese, ha 42 anni, è un libero professionista, già presidente della recente associazione “Romagnano Cafè”, si è presentato con la lista civica “Romagnano Risponde” come candidato Sindaco, con una squadra formata da 13 persone.

“Le motivazioni per cui sceglierci, sono, per primo, la trasparenza. Vogliamo condividere e non nascondere. L’innovazione, il gruppo che si è formato, è fatto di persone con competenze, età ed esperienze diverse, per fare in modo che sia un’Amministrazione al passo con i tempi, dove tutti contano. “ – spiega, inoltre il candidato sindaco qual è l’obiettivo della sua amministrazione dicendo che – “Vogliamo far ripartire Romagnano, non abbiamo interessi personali, o secondi fini. Vogliamo il bene del nostro Paese, tanto che infatti ognuno di noi è romagnese, con una passione innata per il paese.”

Silvio Landolfa si presenta con la Lista Civica “Siamo Romagnano”, al fine di dare una decisiva svolta all’attuale asfittica amministrazione.
“Il nostro programma include trasparenza, cultura, abbattimento delle barriere architettoniche, biblioteca, viabilità e decoro urbano, cimitero, area giochi, Mauletta, sostegno associazioni e sport, sostegno alle famiglie, promozione e sviluppo locale, area idonea per i nostri amici a quattro zampe, distributore di acqua potabile.” – ci spiega il candidato Sindaco Landolfa – “inoltre, trasparenza sulle scelte, le motivazioni e gli atti amministrativi, organizzazione di Open Day per i cittadini e studenti al fine di illustrare i servizi offerti dagli uffici comunali. Videosorveglianza nelle zone di maggior rischio su tutto il territorio di Romagnano.”

Il candidato Sindaco Renzo Donetti, di professione geometra, porta con sé una squadra che forma la Lista “Romagnano tra futuro e tradizione”. Donetti è ex consigliere comunale dell’amministrazione  di Luciano Brugo negli anni Novanta e successivamente membro di commissioni comunali. Donetti spiega la sua scesa in campo: “ per la mancanza di  risposte amministrative che negli ultimi anni hanno provocato un deciso declino del paese rilevabile da dati oggettivi quali il calo demografico, il sistematico abbandono del centro storico, il rovinoso e costante degrado dell’area ex-Burgo, l’inadeguata ed incompleta infrastrutturazione dell’area commerciale di via Novara, la mancanza, infine, di investimenti pubblici.”

In ultimo, il candidato sindaco Alessandro Carini. Fa parte dell’amministrazione uscente come assessore all’Istruzione, che porta con sé solo un nome Gian Mario Paracchini, consigliere con delega allo sport. La lista “ValorizziAmo Romagnano” è volta al rinnovamento “Grazie alle esperienze vissute e alle competenze di ciascuno – spiega Carini – siamo in grado di dare più valore a Romagnano, imprimendo quella marcia in più di cui ha bisogno. Un gruppo ch eè in grado di garantire stabilità all’amministrazione e con l’esperienza. Credo che la competenza in tutti i campi possa rispondere al meglio ai bisogni dei nostri concittadini”.