Novara for Special, serata di gala a Novarello

Serata di gala a Novarello, dove si è svolta la presentazione della nuova stagione dei ragazzi di Novara For Special “Ticinia”, una delle più belle, e vincenti, realtà sportive novaresi,legato al Novara Calcio, una società composta da squadre di atleti disabili, che disputano campionati con altre società professionistiche del panorama calcistico nazionale

A fare gli onori di casa, un emozionato, ma impeccabile Daniele Colognesi, presidente e allenatore del sodalizio.

Interessante il convegno che ha aperto la serata, numerosi ospiti illustri hanno saputo dare spessore e umanità, con i loro interventi, al dibattito.

Particolarmente sentiti quelli delle autorità, tra i quali quello dell’assessore Marina Chiarelli, del consigliere regionale Federico Perugini e dell’assessore provinciale Franco Caressa, uniti nel confermare, con vigore,l’importanza del valore morale di questo modo di fare,e vivere lo sport.

Il tema dell’importanza, dal punto di vista sociale, è stato ben esaurito dal professore Lodetti, che ha ribadito la valenza, da un punto di vista del welfare, che può di certo avere effetti benefici sull’intero tessuto sociale, con la messa in opera di uno sport aperto, davvero a tutti.

Ospite d’onore della serata è stato il presidente di LegaPro, Ghirelli, che ha chiaramente dichiarato che avremo una vera normalità, solo quando sapremo aprire bene gli occhi e imparare dalla loro encomiabile diversità, applausi a scena aperta, da parte dei numerosi presenti.

Sintetico, ma toccante, l’intervento di un campione che Novara conserva ancora nel cuore come suo idolo, Marco Rigoni,, che è molto vicino ai ragazzi di Novara For Special, e loro spesso lo abbracciano senza un vero motivo, e ad un certo punto lui incuriosito da tanta espansività a chiesto a loro – ma perchè mi abbracciate così spesso? – e la risposta nella loro immensa purezza è stata, – perchè tu sei qui per noi-, a quel punto il campione ha saputo ricambiare l’abbraccio con ancora più trasporto.

Non ha perso l’occasione per dimostrare la sua grande umanità anche Rosalba Fecchio, responsabile provinciale del Coni, che reduce da una importante operazione ha voluta essere vicino a Daniele, complimentandosi con chi sa usare lo sport per dare una nuova spinta alla propria vita.

Altro contributi molti importante quello della figlia di Silvio Piola, Paola, che ha ricordato il famoso padre con delle sue frasi, in perfetta sintonia con la serata, frasi che parlano di uno sforzo minimo dovuto allo sport per essere davvero efficace e divertente, forse ci dovremmo soffermare un attimo su queste parole, ma l’effetto una volta capite sarà la chiave di volta per affrontare davvero ogni difficoltà con una nuova carica.

Un intervento da brividi quello di Moreno, uno dei ragazzi speciali, un vero poeta, che ha sussurrato quanto le nostre paure siano dei nostri demoni, che possiamo sconfiggere solo prendendoli a calci, ecco perché è magnifico amare il calcio, secondo la sua candida visione della vita.

Il momento più toccante è stato quando Daniela Gallina, già dirigente dell’hockey Novara, ha ringraziato, e lo ha fatto ricordando i primi tempi della Ticinia, i tempi con Luigi, padre di Daniele, lì si è visto gli occhi del mister, apparire lucidi, forse bagnati da una lacrima, certamente dalla sua immensa umanità che da sempre lo contraddistingue.

La serata si è poi conclusa con una cena conviviale, dove gli importanti ospiti hanno potuto confermare la loro vicinanza a questi ragazzi davvero speciali .

Roberto Pizzighello