Stati generali dell’economia: i vertici della politica economica si sono incontrati ad Arona per discutere la manovra di bilancio 2019 e tra le differenti novità emerse, è stato segnalato il lavoro dell’Onorevole e Sindaco di Arona Alberto Gusmeroli che, prevedendo una sanatoria sulle irregolarità formali, farà recuperare allo Stato, secondo le previsioni, oltre 800 milioni di Euro.

Grande partecipazione al  congresso svoltosi venerdì 16 novembre nel palacongressi di Arona (NO) che ha ospitato le più alte cariche del Governo nel settore economia. Infatti, ad illustrare, i rapporti tra Italia e Europa, la manovra di bilancio e le prospettive di crescita dell’Italia, sono intervenuti l’On. Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, l’On.Massimo Garavaglia, ViceMinistro all’Economia e Finanze, l’On.Alberto Gusmeroli (Sindaco di Arona) VicePresidenteCommissione Finanze e il Presidente dei  Deputati della Lega, l’On. Riccardo Molinari. Inoltre,hanno partecipato anche il sindaco di Novara Alessandro Canelli e il Professore Ordinario di Economia e dei mercati internazionali all’università Iulm di Milano,  Angelo Miglietta.

La serata è incominciata parlando di Globalizzazione:

Su certi tipi di idee imprenditoriali il sud non avrebbe sbocchi, su altri invece si aprirebbero degli spazi di mercato incredibilmente molto più interessanti, però bisogna saperli sfruttare

ha affermato l’On.Giorgetti.

Da qui, il dibattito sugli imprenditori, sulle loro difficoltà a causa della tassazione elevata e della burocrazia sempre più lenta. A tal proposito è intervenuto l’On. Garavaglia:

Questa manovra tiene conto dei piccoli imprenditori, ad esempio nel settore delle costruzioni dovela crisi è stata avvertita particolarmente. La vera innovazione non è nei numeri ma nelle azioni: una serie di interventi che vanno a rimuovere dei tappi a favore della spesa di investimento;come ad esempio: lo sblocco dei contenziosi tra Governo e Regioni, il superamento dell’avanzo di amministrazione a beneficio dei  Comuni e conseguentemente delle Province. Risultato: 250 miliardi di Euro a bilancio che verranno sbloccati grazie alla manovra”.

Sulla questione Italia / Europa invece è intervenuto il Capo Gruppo della Lega, Riccardo Molinari, che in riferimento alla chiusura della Pernigotti ha affermato:

Purtroppo attualmente il grosso problema dell’Europa è che mette vincoli e che questo mercato unico contemporaneamente non si protegge dall’aggressione esterna. La volontà di questo Governo è la regolamentazione di un mercato con gli stessi diritti e le stesse regole.  Non dimentichiamoci che la nuova finanziaria sta agendo in positivo anche per fare fronte al problema sulla delocalizzazione delle aziende, abbassando la pressione fiscale. Il decreto flat tax al 15% per chi fattura fino a 65 mila euro ne è un esempio”.

A tal proposito è intervenuto anche l’On.Gusmeroli:

Questo paese sta morendo per via della burocrazia. Stiamo lavorando per far restare le aziende in Italia e per far rientrare i cervelli che se ne sono andati. Il progetto di legge sulla semplificazione sarà motivo indiretto di miglioramento sia della qualità della vita che delle imprese.

Ha chiuso la serata il Prof. Miglietta :

E’urgente superare questa fase di dittatura dell’economia per ritornare a curare gli interessi generali  attraverso la governance che appartiene alla sfera politica e non economica.

Guarda il Video

-Video di Personal Reporter

Pamela Romanello

Direttore Responsabile del giornale L’Opinionista. Contatti: direttore@lopinionistanews.it –
Tel. 0163 086688

Annunci

Rispondi