Apprendiamo con sorpresa alcune considerazioni del gruppo consiliare di minoranza “Insieme per crescere” in quanto non sono state espresse nell’ultimo Consiglio Comunale di Romagnano Sesia e alle quali sarebbe stata già fornita spiegazione, se richiesta, invece di preferire sedi meno istituzionali.
 

   Ci meraviglia inoltre l’accusa di mancanza di dialogo quando sono intercorse telefonate con il loro capogruppo trovando massima condivisione sulla nomina dei professionisti nelle commissioni. Anche in questa occasione però non era stato sollevato nulla.  
 

   In merito alla mancata nomina della  Commissione Locale per il Paesaggio il gruppo di minoranza sa di dichiarare il falso quando afferma che le pratiche “risultino bloccate per la mancanza di nomina”.
 
L’attuale Commissione scade (come per gli altri Comuni) tra pochi giorni. Infatti il Comune di Romagnano Sesia gestiva la Commissione Locale per il Paesaggio in forma associata con i Comuni di Grignasco (capofila) e Prato Sesia. In questi giorni sono intercorsi incontri con le Amministrazioni per predisporre una nuova convenzione e presto verrà pubblicato il bando per la manifestazione d’interesse rivolta ai professionisti che vorranno partecipare alla selezione per esserne membri effettivi.   
Ricordiamo inoltre che l’art. 3 della LR 32/2008 e l’art. 91 bis della LR 56/1977, in caso di assenza della commissione locale per il paesaggio comunale, demandano a quella regionale per l’espressione dei rispettivi pareri di competenza.

   Riguardo al Consiglio di Biblioteca si è deciso di non procedere a nuove nomine fino a quando la medesima non verrà riaperta. Restano in vigore le attuali cariche.
 
 In merito al Museo Storico Etnografico della Bassa Valsesia facciamo presente che non ci risulta nessuna nuova convenzione in atto. Forse “Insieme per crescere” si riferisce a quella che è stata stipulata in seguito a un bando pubblico già dalla passata amministrazione e firmata dagli enti interessati a Giugno per ovvie ragioni burocratiche. Ci dispiace che la minoranza, che a quanto pare ha molto a cuore gli interessi del Museo, non se ne sia accorta!

La nomina del Sindaco, quale membro effettivo del Consiglio Direttivo del Museo, in rappresentanza del Consiglio Comunale, vuole proprio significare l’importanza che viene data a questa Associazione che sta portando avanti in modo encomiabile la divulgazione di ciò che è stato l’assetto socioculturale del nostro territorio, offrendo ad essa, nel più grande rispetto, la presenza della massima carica istituzionale.
 

Gruppo consiliare ValorizziAmo Romagnano