A Romagnano Sesia,  il gruppo di Carini si è portato a casa 1013 voti, pari al oltre il 45 per cento, lasciando poco ai tre avversari. Dopo di lui è arrivato Alessandro Pettinaroli con 538 voti (24 per cento), poi Silvio Landolfa, 356 voti (e 16 per cento) e infine Renzo Donetti con 320 voti (14 per cento).

Durante l’intervista al commento sui risultati elettorali, il nuovo sindaco di Romagnano, 36 anni, insegnante, risponde: “Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto, abbiamo dialogato con tutti i romagnanesi e fatto proposta ad ampio raggio, senza fare polemiche sterili, ma parlando direttamente coi cittadini”

La squadra di lavoro, composta da 12 elementi, 13 con il  sindaco, è stata scelta per competenze e impegno: “Tutti sono impegnati nella vita sociale del paese”, ogni componente avrà una delega e anche quelli che non sono entrati in consiglio saranno di supporto agli altri.

Le 12 persone risponderanno direttamente ai romagnanesi su quello che faremo, la giunta, invece deve ancora essere definita.

Le nostre iniziative  saranno svolte per priorità: la scala di priorità servira’ a dare risposte ai cittadini, per primo procederemo con un piano asfaltature nei mesi estivi, e un tetto nell’area della Mauletta, poi proseguiremo con i progetti da portare a termine che erano in corso d’opera dalla precedente amministrazione; avvieremo i lavori alla scuola d’infanzia in  via Agarla, si procede con vari punti del programma.

Sarà nostra priorità migliorare la pulizia del paese.

La composizione del consiglio comunale è quella che segue: entrano in consiglio comunale, Elena Scolari, Federica Tariello,  Gilberto Agabio, Roberto Barusco, Rosita Brugo, Domenico Gilardi, Gian Mario Paracchini, Lorenzo Prealoni, come minoranza , invece, i candidati sindaci: Alessandro Pettinaroli e Matteo Martelli, infine Renzo Donetti e Silvio Landolfa.

 

Devika Vandone