Ai primi di settembre verranno riaperte le scuole.
Ci sembra importante lanciare un appello, perché la plastica monuso, cioè la
plastica usa-e-getta, venga bandita dalle mense scolastiche di ogni ordine e
grado a Novara e provincia, e venga sostituita con materiali ecologici.
Sappiamo tutti come la plastica monouso sia diventata una delle maggiori
minacce per l’ ambiente. Benché la plastica sia in teoria riciclabile, questo non 
è sempre facile a causa della grande varietà dei tipi di plastica in commercio.
Purtroppo nella realtà quotidiana la plastica viene in massima parte gettata 
nell’ ambiente, finisce nei mari, poi in pancia ai pesci, e infine sulle nostre tavole. 
Negli ultimi mesi diverse università italiane, tra cui l’  Università del Piemonte
Orientale, hanno bandito ufficialmente dalle mense scolastiche la plastica 
delle bottigliette dell’ acqua minerale e l’ hanno sostituita con le borracce in 
acciaio. 
Molto bene, ma misure analoghe e più ampie dovrebbero a nostro avviso 
essere adottate in tutte le scuole di ogni ordine e grado di Novara e provincia, 
e riguardare, oltre le bottigliette dell’ acqua minerale, anche posate, piatti, 
bicchieri e gli imballaggi dei prodotti alimentari delle mense scolastiche.
 
Queste misure dovrebbero essere accompagnate da un’ opportuna informazione
agli studenti nel quadro dei corsi di educazione civica di prossima introduzione
nelle scuole italiane.
 
E’ chiaro che questa nostra proposta necessita di un piano articolato da parte
delle istituzioni. Ma l’ importante è iniziare, altrimenti non arriveremo mai a
liberarci dall’ ingombrante e inquinante presenza della plastica nella nostra
vita di tutti i giorni.
 
Grazie per la pubblicazione. Cordiali saluti.
 
p. CARP Novara ODV( Organizzazione di Volontariato)
Fabio Tomei