“Le resistenze dell’ANCI di fronte alla proposta di modifica dell’Art.12 del Codice della Strada, che andrà in votazione domani alla Camera, ci sembrano dettate da logiche di convenienza più che dalla ragione. Non bastano gli autovelox e i targa-system posizionati ovunque al solo scopo di fare cassetta? Non bastano le ZTL con le quali le amministrazioni hanno fortificato le città con la scusa del rispetto ambientale, consentendo il libero accesso soltanto ai cittadini di serie A? Non bastano i parcheggi blu che continuano a moltiplicarsi, come nel miracolo dei pani e dei pesci, anche in prossimità di scuole e ospedali?”.
Se lo chiedono il capogruppo di Forza Italia in Commissione Trasporti a  Montecitorio, Diego Sozzani e la collega Federica Zanella.
“La verità è che i Comuni medio-grandi ovvero gli unici che possono disporre di corpi di polizia locale e di ausiliari del traffico temono di perdere una fetta importante della loro torta. Ma i problemi non si risolvono tartassando i contribuenti: se davvero i Comuni hanno bisogno di più agenti, lo Stato li metta nelle condizioni di assumerne di nuovi. Questo l’ANCI e i pochi sindaci del PD rimasti dovrebbero saperlo bene. Alla Camera difenderemo la proposta di legge di Forza Italia, a tutela dei cittadini e degli ‘ausiliari’ stessi, che spesso si trovano a fronteggiare  a loro volta situazioni difficili”.

Direttore Responsabile del giornale L’Opinionista. Contatti: direttore@lopinionistanews.it –
Tel. 0163 086688

Annunci

Rispondi