Alla Finale Nazionale di Serie A di Castelletto Ticino, incitato dal caloroso pubblico presente, il Twirling Santa Cristina sale sul podio d’Italia!

Un weekend ricco di emozioni e vittorie per le agognine, campionesse Italiane con il Team Senior e Vice campionesse con il Team Junior!

Due giornate non solo di grande sport ma anche occasione di promozione turistica per il territorio, viste le 26 Società ed i rispettivi ospiti presenti da tutta Italia che hanno soggiornato sulle sponde del Lago Maggiore.

La Finale Nazionale di serie A, che si è disputata nel weekend del 5 e 6 maggio al PalaEolo di Castelletto Ticino è stata emozionante e ricca di successi per la compagine agognina.

Il Campionato Italiano di Serie A 2018 si è concluso con l’assegnazione dei titoli di giornata e nazionali.

Sul podio d’Italia, conquistando il titolo di Campionesse Italiane le atlete del Team Senior: Alessia Barcellini, Camilla Borgia, Camilla Fortis, Alice Girardello, Sara Maioni, Valentina Maioni, Michela Mazzola, Sara Mazzola ed Elena Veronesi.

Il 1° posto di giornata ha permesso alle ragazze di impadronirsi anche del titolo nazionale, con una esibizione emozionante, tecnica e di estrema precisione, sulle note di “What The World Needs Now Is Love” coreografata da Paolo Taborelli.

Davanti agli attenti giudici nazionali e al numeroso pubblico presente al PalaEolo nelle due giornate di gara, hanno fatto molto bene anche le più giovani atlete del Team Junior, che chiudono seconde di giornata ed anche al secondo posto della classifica nazionale, con il titolo di Vice Campionesse Italiane.

Le atlete parte del Team Junior sono: Carolina Antonioli, Marina Boiocchi, Federica Bresolin, Alessia Cerutti, Sara Ciaramella, Alessia Fornara, Gaia Gussago, Chiara Pagani e Martina Zonca.

Il Gruppo coreografico chiude la stagione con un 1° posto di giornata e 2° nazionale, dietro al gruppo misto Cigliano/Sangano. Bene anche le atlete in campo come categoria Free-Style, ma per loro non arriva il podio.

Sabina Valsesia, coach e motore della società agognina.

Si è conclusa la terza ed ultima prova di serie A del 2018 e sono orgogliosa di tutte le atlete che in questi due giorni sono scese in campo, dei loro sacrifici, dell’impegno ed anche degli errori, perché senza non possiamo crescere.

Ancora una volta il nostro coreografo Paolo Taborelli ci ha portati in un mondo magico, Ciò di cui ha bisogno il mondo è amore, un bellissimo messaggio di speranza nelle note dell’esibizione del Team Senior che, insieme a questa vittoria del titolo nazionale, ci rimarrà sempre nel cuore.

E poi le tante sfumature degli altri esercizi, ognuno con la sua storia e i suoi perché…

In questi momenti penso che non si tratti solamente di una gara, ma la vita che danza… e le atlete sono meravigliose note.

Sono scese in campo ben 26 società, con i migliori atleti del panorama del Twirling nazionale, provenienti da tutta Italia, che hanno colto l’occasione per scoprire il territorio del Lago Maggiore. Alveria Noto, Arcobaleno, Carrù, Cigliano, Collegno, Cormano, Fantasy, Gaggiano, LG2, Lumezzane, Medea, Mortara, New Bra, Nova Milanese, Oleggio, Ondasport, Rivolta d’Adda, S. Cristina, Sangano, Santena, Terme Euganee, Twirl for Life, Vellezzo, Vigevano, Voltri-Mele e Win Stars.

La società vuole ringraziare particolarmente il Comune di Castelletto Ticino, presente nella figura dell’assessore allo sport Vito Diluca e al Panathlon Mottarone, con il past president Camillo Paffoni e ai supporter nonché agli sponsor: Avis di Borgomanero, Edo Bertona Fotografo, Engarda Giordani Comunicazione, Estendo, I Fiori di Bruna, La Valle azienda florovivaistica, L’Estetica, Mauro Alliata studio legale, Parafarmacia di Pisano, Rubinetteria Valsesia e VP Service Srl, che grazie al loro sostegno hanno reso possibile l’organizzazione di questo evento.

Le immagini della manifestazione sportiva saranno nei prossimi giorni visionabili sulla pagina Facebook Twirling Santa Cristina.

Per qualsiasi informazione scrivete a: riccardoreina@lopinionistanews.it

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here