Un progetto di ANIMA e NOVALI per promuovere il senso di comunità e l’arte del dono

Venerdì 13 dicembre 2019 tutti potranno portare un dono da scambiare tra il pubblico, durante il concerto promosso dai cori Scuola Cantori Alessandro Novali e ANIMA Vocalensemble nella Collegiata Santi Pietro e Paolo di Borgosesia (ore 21) per sviluppare il senso di comunità e l’arte del dono.

 

 Alla tradizione di Santa Lucia, ancora tanto amata dai bambini di molte regioni italiane e particolarmente diffusa in tutto il nord Europa, sono infatti dedicati tutti gli eventi di dicembre del festival CANTOACANTO, grazie alla collaborazione di una significativa rete di associazioni culturali ed enti valsesiani: dal comitato della Croce Rossa Italiana di Borgosesia alla Fondazione Valsesia, dalle organizzazioni del commercio (ASCOM, EVVIVABORGOSESIA, COMMERCIANTI CENTRO STORICO) all’associazione culturale Fiorile e Messidoro e all’Academy Vivi la Danza, al Comune e alla Parrocchia di Borgosesia.

 

 Il concerto pomeridiano di domenica 1 dicembre 2019 (ore 17.30, «Notturno. Liriche della luce») propone, infatti, nel privato di una dimora storica del centro di Borgosesia – il Centro Studi “Giovanni Turcotti” di Via Giordano 1 – un percorso sulle poetiche della Luce e della Notte, con un programma che combina due strumenti musicali da sempre paragonati alla cantabilità della voce umana: pianoforte e violoncello. La rassegna «Corona d’Avvento» porta invece tra le vie del Borgo – sabato e domenica 7, 8 e 15 dicembre 2019(ore 16.30) – l’atmosfera suggestiva delle novene di Natale, con il fascino di strumenti come ghironda e cornamusa e la vitalità di cori giovanili e adulti, tra musica tradizionale occitana e piemontese e canti natalizi.

 

 La tradizione della giovane siracusana, che in groppa ad un asinello attraversa le vie della città per portare doni e dolci a tutti i bambini, è rievocata non solo dal corteo musicale che attraverserà il centro di Borgosesia nei pomeriggi del 7 e 8 dicembre 2019 (dalle 16.30 alle 17.30). A presentare la storia e la simbologia legata a questa festa, in collaborazione con la libreria “Nuova Idea”, saranno infatti –  Sabato 7 dicembre 2019 (Collegiata Santi Pietro e Paolo di Borgosesia, ore 21) – l’ensemble giovanile novarese “NOTE FOR NOTE – Voci di Novara e Accademia Langhi” e lo scrittore Roberto Alborghetti, autore di «Vorrei che mi “porteresti” tanti regali». Introdotto da un titolo tratto da una delle lettere scritte alla Santa, raccolte da Alborghetti, il meeting letterario-musicale combina l’energia dei cori giovanilI con la suggestione dei racconti dei bambini su un evento che appartiene all’identità culturale e cultuale non solo italiana.

 

 La conclusione ideale di questo percorso sulla simbologia della Luce e sullo scambio dei doni, è rappresentata proprio dal concerto «La Notte più lunga dell’anno», in programma venerdì 13 dicembre 2019 a Borgosesia Collegiata Santi Pietro e Paolo, ore 21) e dalla conferenza «L’Arte del Dono e il valore della gratuità» prevista presso la Scuola Media di Borgosesia (Via Marconi, 2) nella mattinata di Sabato 7 dicembre 2019 (ore 10). Il messaggio promosso con il concerto, infatti, sarà approfondito dal vicedirettore del Dipartimento di Economia dell’Università del Piemonte Orientale, prof. Davide Maggi, con una riflessione sul senso del dono e della gratuità in una società fondata sul mercato.