WINELINESS: per chi ha il pallino del vino

Quello che non c’era, adesso è Wineliness: la cantina del vino sublime e tanti servizi per goderne!

Quella del vino è una storia di cultura e piacere e, come tutte le storie, ha bisogno di qualcuno che ce la racconti, ce la faccia vivere e amare!

A questo hanno pensato Stefano Rada, Vincenzo Parrulli e Luigi Piana, tre giovani sommelier che si sono conosciuti durante il loro percorso formativo e hanno trasformato la passione in un progetto. Un progetto battezzato con un nuovo nome, Wineliness, per descrivere proprio la sensazione che si prova a degustare il vino perfetto. 

I ragazzi di Wineliness offrono la loro professionalità e propongono idee e possibilità innovative. Non aprono la classica enoteca, lanciano un servizio di broker di vino. Scelgono prodotti alternativi e speciali, indagano e selezionano vini per una cantina di alta qualità, per chi apprezza opzioni pregiate, per chi ha le papille in cerca di emozioni, per chi è caccia del calice inusuale.

Selezionano i produttori che si avvalgono di processi o colture particolari: più dei soliti vini, vogliono bottiglie straordinarie, spiriti territoriali esclusivi, note e sentori poco noti e preziosi. 

Con questa politica, Wineliness fa emergere i vini rari e aiuta i produttori emergenti a farsi conoscere e a far conoscere prodotti d’eccellenza difficili da trovare.

Quali sono dunque concretamente i servizi della start up Wineliness?

Innanzi tutto la consulenza di orientamento a vino di livello per ristoranti, organizzatori di eventi, bar ed esercizi commerciali. Una consulenza qualificata rivolta anche ai privati che vogliono investire nel mondo del vino o semplicemente bere consapevolmente o togliersi lo sfizio di una bevuta memorabile, provando ad esempio uno champagne affinato a -52 metri sotto il livello del mare! 

E, ancora, un servizio di sommelier a domicilio o on demand: i clienti privati e non possono chiamare Wineliness per avere indicazione su che vino regalare o quale vino portare da amici o ancora quale vino servire durante una cena se si vuole fare bella figura. Questo servizio sarà presto disponibile sotto forma di comoda applicazione per smartphone così potremo davvero avere sempre un sommelier personale a portata di mano.

Il servizio di sommelier a domicilio è disponibile anche con servizio incluso quindi durante la cena ci sarà un sommelier professionista che farà tutta la spiegazione del vino scelto.

Dulcis in fundo, dal 2022 Wineliness si declinerà anche in e-commerce.

Intanto per Natale è possibile usufruire di un’idea tutta da assaporare, ideale per gli estimatori del vino: la campagna “Per Natale regala un sommelier” prevede l’acquisto di doni in voucher digitali che includono uno o più servizi in base al budget che si vuole destinare per il pensiero da mettere sotto l’albero:

pacchetto consulenze on demand

cena con il sommelier.

Per ogni altra informazione, basta consultare il sito web https://wineliness.com/.

La notizia più gustosa resta comunque l’idea di celebrare il vino. Il vino che è tradizione ma anche economia fondamentale del nostro Paese. Bello che tre giovani leve abbiamo in mano studio, direzione e gestione di un’attività che valorizza un bene del nostro patrimonio! 

                                                                                                      Irene Spagnuolo