Una quarantina di bambini che frequentano la quinta elementare, provenienti da altrettante scuole piemontesi, si sono affrontati a Romagnano Sesia a suon di parole in inglese per la prima gara di “spelling bee”.

A vincere la coppa e risultare il più bravo fra tutti è stato un bambino dell’Istituto Immacolata di Novara Andrea Gentilcore, seguito da Gabriele Bellan di Sizzano. I bambini si sono preparati nelle proprie scuole per mesi, studiando le possibili parole su temi segnalati dalla giuria.

L’originale manifestazione, che è stata ripresa anche da giornali e televisioni nazionali, è stata organizzata dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Romagnano Sesia con il patrocinio dell’Ufficio scolastico provinciale di Novara.

L’Assessore Alessandro Carini ha spiegato:

L’idea è venuta parlandone con alcuni insegnanti d’inglese. In America lo spelling è seguitissimo, e non è solo una competizione, è una delle competenze che lo studente deve acquisire e permette all’alunno di migliorare la capacità attentiva e mnemonica abbinando grafemi a fonemi.

Negli USA lo spelling, oltre ad essere è un metodo di apprendimento utilizzato in classe, è diventato un torneo tra scuole dalla metà degli anni ’90 e viene trasmesso ogni anno anche in televisione.

I bambini hanno dovuto fare lo spelling di diverse parole pronunciate da Marissa Frost Francoli, madrelingua, che conosce bene la competizione americana.

La manifestazione è stata organizzata grazie all’aiuto di alcune insegnanti d’inglese che hanno dedicato gratuitamente il loro tempo a questo evento: Monica Agosti, Alessandra Poletti e Claire Kelly. Per la finale abbiamo scelto come giudice Marissa che ha un curriculum di alto livello e che, non insegnando nelle scuole, ha potuto garantire la totale imparzialità nei giudizi.  

Alla finale erano presenti, oltre alle famiglie e gli insegnanti dei ragazzi, anche i compagni che si sono organizzati in vere e proprie tifoserie.

A tutti i partecipanti è stato rilasciato un attestato di partecipazione e una medaglia, mentre i primi classificati sono stati premiati dalla giuria con delle targhe e al primo è andata anche una coppa da portare nel proprio istituto.

Il prossimo anno – conclude l’assessore – la manifestazione sarà aperta a tutte le scuole d’Italia  diventando la prima competizione nazionale.

Per qualsiasi informazione o inserzione scrivere a: redazione@lopinionistanews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here