Dov’è finito Babbo Natale? Per scoprirlo appuntamento nel fine settimana con l’Avis Arona che ha pronte tante sorprese per i bambini. Un sacco colmo di doni e uno spettacolo teatrale per vivere insieme la magia del Natale, da condividere e apprezzare.

E’ il doppio regalo che la sezione aronese farà a tutti i bambini, sabato 22 dicembre dalle 14.15, nella sala polivalente San Carlo di via don Minzoni. Un modo per dire grazie ai figli dei tanti donatori che in quest’anno hanno donato tempo e generosità, ma anche un modo per avvicinare i più piccoli, e le loro famiglie, all’importanza di un gesto silenzioso e altruista come quello che l’Avis porta avanti nella sua missione quotidiana di impegno a favore della cultura della donazione.

E’ il “Natale con Avis”, evento che, puntuale ad ogni dicembre, fa capolino nel ricco calendario associativo. Il Consiglio direttivo ha organizzato un pomeriggio dedicato ai più piccoli, ormai entrato nelle piacevoli consuetudini della comunale aperto quest’anno a tutti i bimbi aronesi. Si avvicina la fine dell’anno e l’augurio per le imminenti festività saranno salutate con un ringraziamento, donando magia e speranza ai bambini così come i loro genitori donano il proprio sangue. 

Babbo Natale arriverà con qualche giorno di anticipo con tanti regali da distribuire fra tutti i presenti, di età compresa tra gli 0 e i 10 anni. Con in mano il loro legnetto colorato aspetteranno con gioia in fila il loro cadeaux, tra sorrisi e foto ricordo. Non prima però di assistere in prima fila allo spettacolo “Dov’è finito Babbo Natale?” insieme a genitori e nonni. 

Solidarietà e aiuto reciproco i messaggi della coinvolgente esperienza teatrale messa in scena dal bravo attore Andrea Longhi che porta sul palco un elogio dell’amicizia e della collaborazione reciproca per apprezzare i valori del Natale. 

Maria Nausica Bucci

Responsabile Ufficio Stampa Avis Arona

Rispondi