Finalmente sono ripresi i lavori sulla strada statale 32 “Ticinese”, con l’ampliamento del  tratto compreso fra il comune di Pombia e il comune di Castelletto Ticino; la realizzazione delle rotatorie e la nuova viabilità. Nel  2018 i lavori avevano registrato una battuta d’arresto a causa della ditta che aveva l’appalto, la Lauro spa,  che trovandosi in concordato preventivo non ha potuto proseguire i lavori. A marzo dello stesso anno la Neocos srl vince un ricorso al Tar e ottiene da Anas l’incarico.   Nonostante i lavori siano ripartiti, però, rimangono ancora molti  punti da chiarire ,  dice il sindaco di Varallo Pombia: “ C’è ancora da stabilire che cosa deciderà di fare Anas in merito alla richiesta del sindaco Bacchetta che chiede di allungare il controviale situato in parallelo alla rotonda di Pombia  e che porta a Divignano. “Una richiesta un po’ azzardata, perché il controviale è stato studiato appositamente per quelle poche abitazioni con lo scopo di evitare di farle immettere direttamente sulla statale.  Se andassimo a modificare il controviale ci sarebbe il rischio di strozzare la ss32”, afferma Piloni. 

In ogni caso sono in corso le  verifiche tecniche per  stabilire la proposta del sindaco Bacchetta. Fra i lavori previsti per modificare la viabilità sulla ss32 ci sarebbe anche la realizzazione di un’altra rotonda per lo spostamento della ss336 della Malpensa, dal centro paese di Varallo Pombia a fuori.

“Già l’anno scorso il presidente della provincia e  Anas hanno stanziato dei soldi all’interno del bilancio quinquennale, fino al 2022. Il progetto era già stato realizzato ma non è mai stato preso in considerazione perché non c’erano i soldi”, dice Piloni, il quale aggiunge ancora: “ Sono personalmente in contatto con l’ing. Gemelli di Anas e il presidente della provincia Binati per la messa in opera del progetto”. In generale dunque è presto per stabilire quando i lavori saranno finalmente terminati. I cantieri sono ancora aperti a Borgoticino, dove si sta lavorando per terminare la rotonda che da una parte porta ad Agrate Conturbia e dall’altra parte ancora non è chiara la situazione.

Rimane del tutto aperta e irrisolta invece la questione sulla via di Lazzaretto: la strada è chiusa per il sequestro della galleria “B4” situata sulla variante in costruzione della ss32. L’altro cantiere invece è quello che riguarda il comune di Pombia con la realizzazione della rotatoria all’altezza del precedente svincolo di accesso al paese. Per quanto riguarda le strade bianche e le opere di compensazione, invece, il sindaco Pilone, afferma: “Anas si è impegnata a rispettare gli impegni presi” restiamo fiduciosi.  

Pamela Romanello