Con l’inaugurazione di una nuova giostra al parco giochi di Invorio Superiore in memoria di Daniele Bolchini, l’Amministrazione comunale ha avviato un altro progetto per migliorare i servizi presso le aree verdi del paese.

In questi giorni è arrivato anche un primo kit di pronto soccorso per supportare gli interventi necessari per piccoli incidenti durante il gioco nelle frazione e centro paese.

Il consigliere comunale Matteo Daverio, coordinatore del progetto delle cassette di pronto intervento, ha commentato:

Dopo l’importante iniziativa del posizionamento dei DAE sul nostro territorio per proteggere i più grandi abbiamo voluto dare seguito a questo percorso andando a “proteggere” i più piccoli nei luoghi in cui trascorrono i momenti più divertenti del loro tempo libero: i parco giochi.

Spesso, infatti, queste aree o le zone adiacenti sono teatri di piccoli incidenti dove i bambini possono procurarsi delle piccole ferite superficiali: è per tale ragione che abbiamo deciso di aiutare i genitori e nonni a rasserenare i più piccoli dando a loro la possibilità di porre subito rimedio a tutto questo con una immediata medicazione e ricominciare a giocare.

E’ questa la finalità del posizionamento di 10 cassette di pronto soccorso su tutto il territorio di Invorio, grazie al prezioso contributo di una grande azienda italiana che, volendo rimanere anonima, è molto vicina al mondo del bambino e, apprezzando la validità del nostro progetto, ha deciso di aiutarci a realizzarlo.

La prima cassetta è stata consegnata al titolare del bar H a Invorio Superiore, ma presto le altre 9 raggiungeranno le rimanenti frazioni, oltre il centro del paese.

Posizioneremo dei cartelli informativi nei parco giochi dando indicazione di dove è custodita la cassetta di pronto soccorso, secondo le indicazioni che ci daranno i frazionisti.

ha concluso il sindaco Roberto Del Conte.

Questa innovativa progettualità si aggiunge a quella dello scorso anno di posizionamento della casetta dei libri, disponibile nei due più grandi parco giochi di Invorio, consentendo a grandi e piccoli di prendere in uso testi da leggere nei giardini pubblici e promuovere così lo scambio di libri nel circuito di paese.

Per qualsiasi informazione scrivete a: riccardoreina@lopinionistanews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here