Mattachini: «Differenziata al 91%, ecco perchè»

Secondo il rapporto Comuni Ricicloni 2020, Mezzomerico raggiunge il 91% di raccolta differenziata

 

Siamo molto soddisfatti del Rapporto Comuni Ricicloni 2020 reso noto da Legambiente. Dallo stesso si evince che il Comune di Mezzomerico (NO), ha raggiunto il 91% di raccolta differenziata, record assoluto in Piemonte, e rifiuto indifferenziato di 37 kg/ abitante anno.

Un risultato frutto di un lungo e faticoso lavoro da parte dell’amministrazione, ma che non sarebbe stato possibile senza il fondamentale contributo del Consorzio Basso Novarese e dell’attenzione e della sensibilità che i nostri cittadini pongono quotidianamente su questo tema.  Sensibilità che nasce negli anni ‘80, quando la società Sirtis tentò di realizzare una maxi discarica tra Mezzomerico e Marano Ticino, in una cava profonda 25 metri, usata nei lavori di realizzazione della SS33 ticinese.

Venne scoperto che la cava si trovava in prossimità di una falda acquifera, e che la realizzazione della maxi discarica avrebbe non solo finito per inquinare l’acqua del territorio di Mezzomerico, ma anche quello dei comuni limitrofi, con gravissimi danni ambientali. La questione, quindi, successivamente mobilitò la popolazione in una lotta per contrastarne la creazione, vincendo e bloccandone così i lavori.

Da questo sentimento, come amministrazione passammo negli anni successivi a vere e proprie misure concrete a sostegno dell’ambiente. Nel ’97 attuammo il primo servizio di raccolta differenziata porta a porta, allargata nel ’98 con l’inserimento di altri rifiuti. Nei primi anni del 2000, il Comune iniziò a distribuire alle famiglie delle compostiere domestiche per la gestione dei rifiuti organici.

Nel 2012 l’amministrazione comunale utilizzò il primo sacco conforme di colore viola trasparente, così scelto per poter verificare il contenuto del rifiuto introdotto nello stesso. Fummo molto precisi, in quel caso, a dare disposizione di non raccogliere il sacco qualora vi fosse materiale diverso di quello da introdurre nello specifico giorno di raccolta, responsabilizzando così il cittadino.

Tutto questo è stato accompagnato anche da alcune iniziative di informazione, specialmente per i più piccoli. Con Legambiente, infatti, da oltre 20 anni collaboriamo al progetto Puliamo il mondo, dove i bambini (supervisionati ed aiutati dagli adulti), vanno per le campagne del nostro paese a raccogliere i rifiuti presenti, imparando così l’importanza di tenere da conto il nostro pianeta.

In conclusione ci tengo di cuore a dire di essere profondamente orgoglioso per il lavoro svolto fino ad ora, ed a ringraziare i cittadini per il grandissimo impegno profuso fino ad oggi, senza la quale questi incredibili risultati non sarebbero stati possibili.

 

Il Sindaco di Mezzomerico Pietro Mattachini