Cosa mi ha emozionato di più da quando sono Sindaco? Un episodio, un progetto, un riconoscimento? Quella che chiamerei “l’emozione del Sindaco” non è, in realtà, descrivibile.

Tutti i giorni li passi cercando di dare tutto te stesso per far si che la tua Comunità possa progredire, con lavori, progetti, eventi, incontri e i giorni passano talmente veloci che quasi non ti accorgi di quanto scorra rapido il tempo.

Non c’è il tempo!

E’ questa la mia più grande preoccupazione, lo scorrere inesorabile del tempo che non ti consente di fare tutto ciò che avresti in mente e ti costringe a rincorrerlo, giorno dopo giorno.

Per cui, a dire il vero, non ho mai avuto grandi momenti per sentire le emozioni che questo o quel progetto realizzato ti possono trasmettere perché subito dopo sei immediatamente a pensare all’altro lavoro da portare avanti e a quell’evento che stai preparando e che vuoi che funzioni al meglio.

Da oltre 7 anni inseguo il tempo, pur sapendo che è una corsa senza vincitori.

In questa corsa però ci sono momenti, direi attimi, che rendono impagabile ciò che sto facendo, ma non vorrei citare singoli episodi o eventi particolari perché rischierei di tralasciarne troppi.

Vi dico solamente che in quelle frazioni di secondo in cui senti “l’emozione del Sindaco” ogni sforzo è ripagato, non ci sono più “gli altri” ci sei solamente tu e la tua emozione che, per un attimo, ti coglie nudo e ti da la più grande energia che io conosca.

Da cosa provenga? Non lo so. Cosa ti da? La forza di credere in ciò che stai portando avanti con tutto te stesso.

A volte si crede che ciò possa arrivare dal vedere qualcosa di costruito (una nuova opera ad esempio) o dai complimenti che ti arrivano o da altre cose “materiali”, non è così, almeno per me.

“L’emozione del Sindaco” la provi quando incroci li sguardi delle persone che ti vogliono bene, quando vedi un sorriso spontaneo, quando un bambino ti chiama per strada e ti da la mano, quando ricevi una telefonata inaspettata, quando ti guardi attorno e vedi una Comunità che sa prendersi per mano e tu, fai parte di quelle mani.

Queste sono le mie emozioni più grandi, il resto è un contorno attorno al cuore pulsante della vita.

Daniele Baglione
Sindaco di Gattinara

Direttore Responsabile del giornale L’Opinionista. Contatti: direttore@lopinionistanews.it –
Tel. 0163 086688

Annunci

Rispondi