Il 2019 sarà un anno interessante per gli investimenti: nel primo biennio di mandato amministrativo ci siamo concentrati sulla riduzione del debito del Comune, utilizzando per due anni consecutivi l’intero avanzo di amministrazione per estinguere la posizione debitoria SAIA verso le famiglie creditrici di Invorio. Questo pesante impegno finanziario di €400mila non solo ha ridotto le passività del Comune di Invorio, ma ci ha consentito di ridurre la spesa corrente evitando il pagamento di altri interessi passivi. Una scelta di politica economica che se ci ha penalizzato, come avevamo previsto, in visibilità nella realizzazione di imponenti opere, ma che oggi invece premia, perché oltre ad aver onorato un debito pendente da anni verso creditori abbiamo creato le condizioni economiche per rilanciare gli investimenti.  

Ma abbiamo fatto di più: nel 2018 siamo riusciti a contrarre ancora la spesa corrente, facendo leva sull’efficientamento dei servizi e, di conseguenza, ottenendo una serie di risparmi a beneficio del bilancio 2019. Ad esempio, rivedendo l’appalto del servizio di trasporto scolastico con un nuovo mezzo dimensionato per le attuali esigenze della collettività, risparmiando circa 10mila euro annui; la riorganizzazione interna degli uffici nell’ambito dei lavori pubblici e di edilizia privata ha favorito la riduzione della spesa di personale dandoci la possibilità nel prossimo breve termine di investire di più sulle risorse umane; i primi investimenti nella sostituzione a fine 2016 delle lampade di pubblica illuminazione ci hanno permesso di risparmiare 5mila euro annui. 

Tutto questo non è stato un lavoro semplice, perché ha richiesto di applicare una strategia di politica economica restrittiva senza far mancare, però, i servizi alla cittadinanza, addirittura in alcuni casi incrementandoli come fatto nell’ambito del sociale e della cultura, e affrontando solo nell’emergenza interventi di lavori pubblici. Ma è stata la “cura” vincente che oggi apre a prospettive migliorative, di puro investimento, verso una politica economica espansiva. La visione strategica nel 2018 di aver saputo indirizzare gli investimenti in determinate opere pubbliche supportate da bandi nazionali e regionali e la capacità imprenditoriale di aver partecipato alle gare aggiudicandoci una parte del cofinanziamento per ridurre i costi sono i risultati premianti delle opere pubbliche che realizzeremo in questo semestre.

Nel 2019 beneficeremo ancora della riduzione di spesa corrente: grazie alla sostituzione di tutte le lampade della pubblica illuminazione non ancora a led entro l’estate, risparmieremo €11mila annui dai canoni di illuminazione. 

Il nostro Comune, pur avendo spazi di indebitamento, era molto carente in quelli di spesa corrente per coprire nuove rate di ammortamento: grazie a queste operazioni di razionalizzazione e di efficienza finanziaria che da fine 2016 a oggi sono state compiute, abbiamo creato i presupposti per accendere nuovi mutui, senza dover attendere il 2021 quando scadranno la maggior parte di quelli in essere. Anticipiamo già quest’anno l’accensione di mutui per un importo di €200mila, inseriti nel bilancio preventivo 2019, da approvare in consiglio comunale a fine mese: l’opera più attesa è, senza dubbio, il completamento del marciapiede che collega Invorio con la frazione di Invorio Superiore e che desideriamo mettere in cantiere entro fine anno. 

Prima di avviare gli investimenti da mutuo, entro l’estate sono in programma opere per circa €350mia euro: oltre alla sostituzione di tutta la pubblica illuminazione non ancora a led (€36mila), nei giorni scorsi sono partiti i lavori per l’ampliamento del cimitero di Talonno (€40mila) per la costruzione di nuovi loculi; ristruttureremo a breve il campetto di calcio di via Italia (€32mila) e doteremo entro l’estate i parco giochi di nuove attrezzature (€41mila). Abbiamo già posizionato le telecamere per il progetto di video sorveglianza (€42mila) per rendere Invorio un paese video protetto. A Barquedo, è partita in questi giorni l’attesa realizzazione di un’area parcheggio adiacente lo chalet comunale e che servirà l’intera frazione (€5mila). Continueremo con le asfaltature: già finanziati interventi per €150mila che interesseranno il centro e le frazioni secondo un preciso ordine di priorità e di emergenza.

Questo primo semestre del 2019 sarà senza dubbio molto impegnativo, perché tutte queste opere già finanziate partiranno non appena le temperature lo permetteranno: l’ufficio tecnico, coordinato dall’assessore Flavio Pelizzoni, sta lavorando a pieno ritmo per le gare di appalto e di affidamento dei lavori. Avviati questi interventi, ci si potrà concentrare su quelle finanziate con mutuo che, mi auguro, possano partire dopo l’estate.      

Roberto Del Conte, Sindaco di Invorio

Annunci