Tutti i giorni sentiamo parlare dei cambiamenti climatici che riguardano l’ecosistema in cui tutti noi viviamo. Cambiamenti che riguardano le temperature massime e minime e l’aumento o la diminuzione delle precipitazioni alternato a periodi di lunga siccità. Queste evoluzioni sono del tutto naturali nei secoli, ma ultimamente l’uomo ha deciso di essere determinante nel renderli più intensi e pericolosi.

Come dicevamo i cambiamenti climatici naturali avvengono da sempre. Possono verificarsi per lo spostamento delle placche continentali, dell’orbita o dell’asse terrestre, modificando così le emissioni solari sul nostro pianeta. Tutti questi fattori avvengono in maniera naturale da sempre, senza modificare l’ecosistema. Completamente diverso e sempre più impattanti sono i cambiamenti provocati dalle abitudini umane che possono determinare modifiche climatiche imprevedibili ed accelerate, con conseguenze catastrofiche in più punti della Terra.

La deforestizzazione amazzonica e di altre zone che erano il polmone del pianeta, per far posto ad industrie che hanno iniziato l’aumento del gas serra nell’aria, generando il primo innalzamento della temperatura globale, sono state fatali. La nascita di enormi insediamenti urbani, con il loro enorme traffico e l’inserimento di grandi industrie, hanno intensificato l’effetto serra naturale.

Il continuo aumento delle temperature avrebbe sicuramente un impatto catastrofico in molte zone del pianeta. In alcune aree costiere l’innalzamento dei mari, dovuto allo scioglimento dei ghiacciai ha già provocato lo spostamento di intere popolazioni che vivevano a contatto con gli oceani. Oppure alla desertificazione di molte zone abitate. Si stanno già verificando fenomeni atmosferici intensi, come tifoni, trombe d’aria ed uragani, anche in zone dove non si erano mai verificati. Tutto questo provocherà una migrazione di gruppi di popolazione in cerca di terre più sicure.

Dobbiamo sempre più dar spazio alle energie rinnovabili, energia idrica, eolica, solare e geotermica. Tutte queste sono fonti non inquinanti è praticamente inesauribili. Ci vorrà ancora del tempo, prima che queste fonti entrino a pieno titolo nella nostra vita, ma nel frattempo, usando un maggior senso civico, il nostro comportamento quotidiano potrà determinare, insieme a quello di molti milioni di altri esseri umani, il mantenimento del nostro pianeta terra come lo conosciamo. Modernizzare dalle piccole alle grandi industrie, diminuendo sempre più le emissioni nocive, preferendo trasporti pubblici ecosostenibili alle nostre auto inquinanti.

Incentivare sempre più le famiglie all’utilizzo di impianti ad energia rinnovabile. Far comprendere alle persone quanto é importante la raccolta differenziata ed ordinata. Anche un miglior e minor utilizzo dell’acqua che usiamo per lavarci e per cucinare darebbe grandi benefici. Evitare lo spreco di una fonte importante come l’acqua, se fatto da poche persone non avrebbe nessun beneficio, ma se fatto costantemente da milioni di persone sarebbe una scelta di vita per tutti noi.

Il pianeta Terra, é anche tuo. Aiutaci a salvarlo. Non vivere da egoista, pensa ai tuoi figli. Lascia un mondo migliore anche a loro, ne hanno diritto.

Vicesindaco di Trecate Rossano Canetta

Annunci

Rispondi