A Sesto Calende la Befana vien dal Fiume… Lunedì 6 gennaio

Dopo aver assistito, alla sera della vigilia, al tradizionale sbarco dal Fiume di Babbo Natale, il Comitato del Palio Sestese, in collaborazione con il Circolo Sestese Canoa Kayak, la Pro Loco, il Club 73 e il Parco del Ticino, (storici partners del Palio Sestese) è al lavoro per riportare la Befana Sestese.

Il rito di bruciare la “vecchia” è considerato di buon auspicio per l’anno che verrà.

A Sesto Calende manca ormai da diversi anni ed il ricordo di ‘Quella di San Giorgio” è forte al pari di quello del mai dimenticato Guido Boffo che, in collaborazione con il locale CAI, si era speso per mantenere viva questa tradizione nel proprio Rione.

Non è quindi un caso che tra gli animatori di questo ritorno ci siano Ivana ed Oscar Boffo, nipoti di Guido.

Gli amici del Palio Sestese sono all’opera per costruire la zattera che, una volta posizionata sul Ticino, ospiterà il fantoccio raffigurante la Befana.

Si attenderà poi l’oscurità per dare poi inizio al suggestivo rogo propiziatorio.

Reso ancor più spettacolare dal luogo in cui avverrà: nello specchio d’acqua, antistante l’obelisco che ricorda lo sbarco di Giuseppe Garibaldi, dinanzi la passeggiata sul Lungo Fiume.

Una posizione tale da rendere lo spettacolo visibile ad un pubblico che auspichiamo numeroso.

L’appuntamento sarà per Lunedì 6 Gennaio 2020 e, a partire dalle Ore 17:00, l’attesa dell’accensione verrà vissuta gustando una calda cioccolata, riservata ai più piccoli, e del buon vin brulè per i più grandi.

Non mancheranno però caramelle e dolcetti che verranno distribuiti a cura del neonato Club delle Befane.

La Befana sul Ticino, che gode del patrocinio della Amministrazione Comunale è supportata anche dal locale Gruppo Commercianti&Artigiani e da ConfCommercio Gallarate Malpensa.