Scuola: l’Augurio di Crivelli

Dopo un anno di attesa, tra lockdown e didattica a distanza, gli Studenti piemontesi oggi tornano tra i banchi di scuola.  

Andrea Crivelli continua a guardare con attenzione all’istruzione ed alla sicurezza dei nostri ragazzi, rivolgendo un messaggio di augurio a tutti gli studenti, ai colleghi docenti e al personale non docente ed educativo per la ripresa delle attività didattiche.

“In questi mesi abbiamo dedicato tanto tempo e tante energie per arrivare pronti ad affrontare questo vero e proprio primo giorno di scuola, affrontando situazioni spesso complesse con tutta la rapidità possibile. Serviranno ancora alcuni giorni per andare a pieno regime, ma l’esperienza degli anni precedenti ci ha sicuramente fornito degli elementi in più per contrastare le difficoltà sorte durante l’emergenza sanitaria, che hanno drasticamente penalizzato i nostri studenti. 

Mi auguro che questo sia l’inizio non solo dell’anno scolastico, ma anche di un ritorno alla normalità. Sono consapevole del fatto che per ottenere ciò non bisogna abbassare la guardia e che in questa prima fase di ripartenza è determinante l’impegno e lo sforzo di tutti, Istituzioni comprese, per affrontare in modo responsabile questo delicato momento. 

Un sentito ringraziamento al personale delle scuole e ai dirigenti scolastici che hanno lavorato fino all’ultimo istante per rendere possibile l’inizio delle lezioni in sicurezza. Il lavoro in sinergia con tutte le componenti scolastiche e di tutte le Parti Interessate è la risposta concreta per  avvalersi di una Scuola, intesa come Istituzione, che sia sempre più inclusiva e che si faccia garante di modelli educativi e formativi adeguati”.

Pamela Romanello