Codacons informa su truffa phishing agli utenti Inps

Cronaca Lombardia. L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale mette in guardia i propri utenti sul fatto che abili delinquenti informatici potrebbero svuotargli il proprio conto corrente. Una nuova truffa di phishing, dunque mira a colpire proprio gli utenti INPS, i quali ricevono una e-mail quasi perfetta in cui risulta il logo dell’INPS o dell’istituto di credito in cui si chiede di fornire i propri dati personali, tra cui numero di carta di credito o password di accesso all’home banking. Una volta forniti i propri dati, i delinquenti riusciranno a rubare i soldi dal conto corrente bancario della vittima.

L’allarme lanciato dall’INPS preoccupa molto gli utenti i quali rischiano di incappare all’ennesimo tentativo di truffa e necessitano di informazioni sul come evitare di cadere nell’inganno. Innanzitutto, vi consigliamo sempre di non rispondere mai ad e-mail di Spam e di dotarsi di un antivirus sicuro che svolga automaticamente un controllo dei contenuti del computer. Inoltre, è sempre meglio non cliccare su pop-up che vengono visualizzati quando apriamo una e-mail o una pagina internet e navigare sempre su siti internet sicuri e con connessione protetta.

“L’INPS non richiede mai dati personali, come la password del proprio home banking, ai propri utenti. Purtroppo i delinquenti trovano sempre metodi artificiosi per ingannare le proprie vittime e bisogna prestare sempre molta attenzione” – afferma il Presidente del Codacons Marco Maria Donzelli – “Ricordiamo ai consumatori che fossero stati coinvolti in questa truffa che è preciso obbligo della Banca o Posta quello di riaccreditare sul conto le somme disconosciute a meno che non vi sia sospetto motivato di frode. Per informazioni sul tema, segnalazioni e per ricevere assistenza legale contattare il Codacons all’indirizzo info@codaconslombardia.it o al recapito 02/29419096”.