Easyjet, Codacons: sequestro del sito contro pubblicità offensiva

Contro Easyjet e la assurda pubblicità sulla Calabria il Codacons ha presentato oggi un esposto alle Procure di Roma e Catanzaro e all’Antitrust, chiedendo il sequestro del sito della compagnia aerea.
 
Sul sito della compagnia aerea EasyJet viene descritta la Calabria come un luogo “dove ci sono pochi turisti per colpa di una lunga storia di mafie e terremoti” – spiega il Codacons – non si tratta solo di una campagna di pessimo gusto, ma di un vero e proprio invito a non venire in Calabria; una incomprensibile decisione di penalizzare lo scalo aeroportuale di Lamezia Terme, attraverso una subdola forma di intimidazione.
 
“Riteniamo sia una vergognosa quanto intollerabile discriminazione e denigrazione a danno dell’Italia, capace di avere ricadute negative sul turismo locale, sull’economia di un intera regione oltre che sull’immagine dei cittadini italiani – sostiene il presidente del Codacons Lombardia, Marco Maria Donzelli – per questo motivo il Codacons ha depositato una denuncia in Procura ipotizzando il reato di diffamazione, e chiesto all’Antitrust di provvedere all’immediato sequestro del sito web della compagnia”.
 
Il blocco del sito appare doveroso al fine di sospendere gli effetti di una campagna gravemente offensiva per la Calabria, i Calabresi e l’Italia tutta e per accertare le responsabilità di un messaggio socialmente pericoloso.

Annunci