Marco Poletti nuovo ambasciatore Design italiano in Kazakhstan

L’architetto Marco Poletti, nell’anno del 25° anniversario del suo lavoro, è stato insignito dall’ambasciata Italiana Nur Sultan e dall’ADI per gli Italian Design Days della carica di Ambasciatore del Design Italiano in Kazakhstan. Nello stesso anno vince tre importanti premi internazionali: ICONIC Design Awards 2020 – Innovative Architecture, lo SBID Awards 2020 – Society of British&International Product Design e l’EUROPEAN PRODUCT Design Awards – Menzione d’Onore con la collezione EGO di Giulini G. Rubinetteria. Questi riconoscimenti si aggiungono a quelli ricevuti in passato, come l’IIDEX Canada, il BELARUS Award in Bielorussia e dell’ADI Index Design del Compasso d’Oro, di cui dal 2010 ad oggi è membro della commissione Tematica Nazionale “Design per la persona” all’interno della stessa ADI.

Il suo lavoro è sempre stato un viaggio in continua evoluzione tra Design e Architettura. Il suo DNA, un equilibro dinamico tra Designer e Architetto con un unico punto di riferimento, quello di “dare vita” ad un’idea creativa attraverso interpretazioni di forte impatto emozionale, che siano spazio, superficie o volume.

Ho la fortuna di essere nato e lavorare in un paese come l’Italia, dove da sempre forme creative ed artistiche hanno creato il Made in Italy, lo hanno modificato geneticamente nel suo DNA rendendolo unico ed esclusivo nel mondo.”

Laureato in Architettura presso il Politecnico di Milano, nel 1995 inizia la sua attività professionale e nel 1997 apre Marco Poletti Studio. Collaborare con importanti brand nel settore della moda (Cerruti, Christian Dior, Ermenegildo Zegna, Ferrè, Mandarina Duck, Missoni, Valentino e Zara), del largo consumo (Barilla, Bialetti, Olivetti, Sony e Wind) e dell’arredamento (Albatros, Besana, Bongio, Catalano, Cerasa, Cisal, De Vecchi, Faraone, GiustiPortos, Gruppo Geromin, Huber, MD Studio, Momenti, SevesGlasblock, Tre-P&Tre-Più e Jacuzzi).

Tra i risultati ci sono oltre 700 prodotti disegnati, 50 progetti d’interior e contract all’estero (in particolare Russia, Ucraina, Kazakistan ed Emirati), oltre 150 scenografie e più di 2500 pubblicazioni.

Le Vision di Marco Poletti sono sempre state pensieri che si sono trasformati in proposte, per poi diventare tendenze, come nel 2011 col progetto “DNA MADE IN ITALY by Marco Poletti” al Cersaie di Bologna, dove per la prima volta è un architetto a prendere lo spazio e partecipare ad una fiera internazionale coinvolgendo aziende non concorrenti. Un nuovo concept esclusivamente Made in Italy che rivoluziona il mondo delle fiere e degli showroom. Da allora sono state fatte 18 fiere tra le più importanti al mondo: dal Salone del mobile di Milano al Cersaie di Bologna, dall’Index e Hotel Show di Dubai alla design Fair di Londra, dall’Ish di Francoforte alla Icff di New York.

Oggi DNA MADE IN ITALY si evolve in un concept di FIERA PERMANENTE dove sono espressi nel Multifunctional building Abulay Khan di Almaty (Kazakhstan), in un area di quasi 5000 mq, i valori che ci rappresentano tra Design e Architettura, e dove l’Academy DNA Made in Italy è il cuore pulsante attraverso un programma di eventi definito.

È una nuova modalità espositiva trasversale e fluida, una nuova piattaforma di business in grado di rafforzare l’alleanza tra aziende e dealer (B2B), tra azienda e clienti (B2C) attraverso la presenza in loco di un top management italiano. Un laboratorio di sperimentazione e contaminazione, luogo di incontro e di nuove opportunità, un sistema di connessioni, creatività e innovazione, un palcoscenico che coniuga business e cultura. DNA MADE IN ITALY diventa un vero e nuovo concept di FIERA PERMANENTE B2B e B2C nelle principali location del mondo. Primi obiettivi: Almaty, Mosca, Kiev, Baku e Dubai.

Una nuova sfida in un momento in cui osare è diventato necessario.

MARCO POLETTI: Designer e Architetto

Ambasciatore del Design Italiano in Kazakhstan

25° Anniversario

Fondatore di DNA MADE IN ITALY BY MARCO POLETTI

Milan, Italy, www.marcopoletti.com