Novara. Episodi di accattonaggio che incutono timore nei passanti

Nella giornata ieri una pattuglia del Nucleo Operativo della Polizia Locale, durante la normale attività di controllo della città finalizzata a prevenire e reprimere comportamenti in contrasto con le regole del decoro urbano, ha notato all’ingresso di un supermercato in corso XXIII Marzo un cittadino extracomunitario che stava svolgendo l’attività “di accompagnamento di carrelli”, vietata dall’art. 23 del Regolamento di Polizia Urbana. 

Alla vista degli agenti, l’uomo si è dato alla fuga. Una volta raggiunto, ha reagito in modo violento, aggredendo gli operatori con spintoni. La situazione è stata tenuta sotto controllo e non è degenerata grazie all’intervento della pattuglia. Accompagnato in Questura per l’identificazione, è stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato con una multa di € 400 per la violazione dell’art. 23 del Regolamento di Polizia Urbana. Gli è stato inoltre applicato il daspo urbano ed è stato sequestrato il ricavato dell’attività. La persona denunciata è un cittadino senegalese, trentenne, regolarmente soggiornante in Italia. 

“Abbiamo assistito spesso ad episodi spiacevoli che hanno ripercussioni anche pesanti su chi li subisce – spiega l’assessore alla Polizia Locale Luca Piantanida   “L’accattonaggio spesso viene svolto con insistenza, a volte anche con atteggiamenti che incutono timore nei passanti e in coloro che ne sono vittima, come era successo qualche tempo fa in largo Alpini. Per questo motivo, continuano incessanti i controlli del territorio per arginare questo fenomeno che, comunque, siamo riusciti a ridimensionare fortemente”.