Soroptimist Club Valsesia: il ricavato del “Progetto di Cuore” devoluto all’equipe minori dell’Unione dei Comuni Montani

Presidente Soroptimist Valsesia: Rosanna Salvoldi Prosino
Presidente Soroptimist Valsesia: Rosanna Salvoldi Prosino

Durante il periodo dell’Alpàa il Soroptimist Club di Valsesia ha affittato un negozio al pianterreno di Palazzo Pitti Scaglia per esporre abiti, articoli per la casa, libri, bigiotteria, raccolti tra le socie, destinando il ricavato a scopo benefico. Moltissime persone hanno creduto nella validità dell’iniziativa, entrando nel negozio, scegliendo tra gli articoli esposti e lasciando generose offerte. Rosanna Salvoldi Prosino ha ringraziato in modo particolare la Presidente dell’Associazione Antiche Contrade, Anna Torri, per la pazienza e la diplomazia utilizzate per aiutare il progetto senza creare attriti con i negozianti.

L’antivigilia di Natale, presso l’Oratorio di Borgosesia, il Soroptimist Club Valsesia ha organizzato un pomeriggio di auguri e di scambio dei doni per consegnare ufficialmente a Renata Antonini, responsabile dei Servizi Socio-Assistenziali dell’Unione dei Comuni Montani, il ricavato del “Progetto di Cuore”, nato all’interno del Club per aiutare i minori in difficoltà, la quale ha ringraziato a nome del Presidente Pierluigi Prino e dell’Assessore Francesco Nunziata. L’attrice Alice Salvoldi ha letto alcune storie natalizie, i Clown dell’Associazione di Volontariato Onlus Pianeta dei Clown hanno realizzato buffe figure con i palloncini gonfiabili. Nel momento culminante della festa è arrivato Babbo Natale e ha distribuito a ciascun bambino dei regali personalizzati, che sono stati accolti con molto piacere e stupore. Per i ragazzini più grandi era stata organizzata un’uscita al Bowling conclusa con una pizza tutti insieme.

Il denaro offerto dal Club verrà utilizzato per pagare le visite mediche, le cure dentistiche ai bambini e l’acquisto di materiale didattico.

Rosanna Salvoldi si è dichiarata molto soddisfatta dei risultati di un progetto nato dal cuore e al quale hanno aderito in molti con grande generosità e disponibilità: “Le socie si sono davvero impegnate, sia offrendo oggetti, che presidiando il negozio in turni molto serrati, dimostrando quindi un grande spirito di collaborazione, come è nei valori fondanti del Soroptimist”.

Piera Mazzone

Renata Antonini, Responsabile dei Servizi Sociali dell’Unione dei Comuni Montani
Renata Antonini, Responsabile dei Servizi Sociali dell’Unione dei Comuni Montani