Una denuncia per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale

<<I controlli sul territorio e l’attenzione che si riserva ai quartieri sono uno strumento estremamente efficace, in quanto spesso portano a cogliere in flagamza e a identificare i responsabili di reati>>.

 

L’assessore alla Sicurezza Luca Piantanida commenta con queste parole un fatto avvenuto nei giorni scorsi. <<Una donna – spiega Piantanida – è stata infatti denunciata a piede libero per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale dagli agenti del Comando di Polizia locale. Nella mattinata del 13 luglio, durante un servizio di controllo del territorio, una pattuglia del nucleo operativo ha notato in corso Milano la donna, 35 anni, intenta a rovistare e a sottrarre scarpe dai cassonetti per la raccolta benefica di abiti usati: questo atto assume una connotazione ancora più negativa, in quanto vengono indirettamente colpite anche persone bisognose. Gli agenti sono immediatamente intervenuti e hanno bloccato la trentacinquenne, accompagnandola quindi al Comando per l’identificazione. La donna si è opposta, sferrando pugni e calci agli operatori e da questa reazione e dai fatti riscontrati durante lattività di controllo è scattata la denuncia nei suoi confronti>>.