Potature e tree climbing firmati Penta Garden

Le potature delle piante richiedono conoscenze specialistiche e vanno eseguite nella giusta stagione

A parte le piante aromatiche e le officinali perenni, che vanno potate all’inizio della primavera, la stagione ideale per la potatura è l’autunno.

Subito dopo l’estate, infatti, siepi, arbusti e alberi vanno in riposo vegetativo quindi riescono più facilmente a rimarginare le ferite da taglio.

La potatura è un intervento molto importante, che richiede conoscenza delle piante e delle migliori modalità di esecuzione e quindi deve essere eseguito da persone specializzate. Per questo ci occupiamo dell’attività di Penta Garden, storica azienda del settore verde, che lavora con competenze e mezzi adeguati alle specificità ambientali e delle varietà da trattare. 

Cos’è la potatura? Un’operazione di parziale recisione dei rami effettuata allo scopo di sopprimere parti invecchiate o malate della pianta, migliorare la stabilità della pianta stessa prevenendo rotture e crolli di rami e branche, regolarne la produzione di frutti, ridurne i volumi o anche conferire -ad esempio alle siepi- una determinata forma a fini ornamentali.

In sostanza buone potature servono a mantenere la pianta sana e il più a lungo possibile produttiva. Ogni pianta può dunque richiedere una potatura differente e necessita di peculiari attenzioni. Come ci spiega bene Vincenzo Latella di Penta Garden «potare, per la sicurezza, il benessere e la bellezza della pianta, significa innanzi tutto rispettarne fisionomia e fisiologia. Nessun taglio netto ma un’opera delicata, armoniosa ed efficace.»

Occorre esperienza, amore per la natura, piena capacità di comprendere quali sono le esigenze specifiche e le migliori risposte. Talune potature sono particolarmente delicate e infatti Vincenzo Latella precisa che «sono sempre necessari prima un sopralluogo e un’analisi puntuale della situazione e poi un’azione volta innanzi tutto a preservare parti vegetative e aspetto estetico.»

In alcuni casi la potatura può essere addirittura un’operazione difficile e complessa: pensiamo in primis alle piante ad alto fusto, peraltro spesso patrimonio inestimabile dei luoghi.

Per alti e grandi alberi sono necessarie attrezzature e abilità mirate. Penta Garden è infatti specializzata anche in Tree Climbing, quella “spettacolare e acrobatica” operazione di potatura a basso impatto ambientale svolta da operatori che accedono alla pianta “scalandola” tramite l’uso di funi.  Con il Tree Climbing si eseguono interventi nei posti più estremi, ad altezze svariate e con estrema precisione. Così Penta Garden, anche con l’ausilio di piattaforma aerea, può lavorare in quota, in sicurezza, muovendosi agilmente all’interno della chioma.

Sfoltire, ridurre, risanare, sono verbi che Vincenzo Latella, il figlio Matteo e i loro collaboratori sanno maneggiare con cura. La cura che deriva dalla passione, dalla sapienza, dall’esperienza sul campo.

Tanto in ambienti pubblici che privati, questo è il tempo utile per dedicarsi all’esecuzione di questi interventi fondamentali, sia per garantire la stabilità del patrimonio arboreo e quindi evitare rischi per l’incolumità di piante e persone, sia per migliorare le condizioni produttive ed estetiche.

È inevitabile ricordare che gli alberi sono ‘filtri naturali’ dell’aria, sono essenziali alla nostra vita, forniscono cibo, legno e fogliame sfruttabile, abbelliscono la nostra Terra, ci sostengono contro i cambiamenti climatici, ci difendono dall’inquinamento. In quest’ottica le potature si inquadrano come manutenzione e conservazione assolutamente necessarie.

                                                                                                       Irene Spagnuolo