Borgomanero, Marco Manzetti riceve un riconoscimento della Città

Marco Manzetti, borgomanerese studente di Giurisprudenza all’Università cattolica di Milano, 26 anni ha ricevuto, nella mattinata di lunedì 24 febbraio dal Sindaco Sergio Bossi e dall’Assessore alla Cultura Francesco Valsesia, un riconoscimento della Città per aver conseguito il premio di laurea in memoria dell’avvocato Giorgio Ambrosoli. Il premio viene assegnato ogni anno a giovani laureati o ricercatori che abbiano approfondito il tema dell’etica applicata all’attività economica, attraverso una tesi di laurea magistrale o di dottorato.

Marco ha realizzato una tesi su   “Cause di non punibilità e tutela penale del capitale sociale”. La  motivazione: “Trattasi di una tesi in Diritto penale commerciale che investiga il fenomeno della non punibilità dei reati economici, fenomeno non nuovo ma rifiorito in modo caotico nella legislazione penale del nostro Paese negli ultimi decenni“.  “La tesi merita di essere premiata  – si legge ancora – perché è compatta, costruita con rigore, chiara e convincente nel suo argomentare e nelle conclusioni a cui giunge“.