Borgomanero, quando il gemellaggio diventa solidarietà attiva

La Città tedesca gemellata con Borgomanero, Bad Mergentheim, preso atto delle difficoltà che l’Italia, ed in particolare il nord del paese, sta affrontando in questo momento, non ha esitato a contattare il Sindaco Sergio Bossi ed il Vice Sindaco Ignazio Stefano Zanetta, responsabile dei gemellaggi, per conoscere le modalità con cui poter contribuire al fondo di solidarietà alimentare per l’acquisto di beni di prima necessità. In questi giorni sono arrivati sul c/c dedicato alla raccolta fondi ben 11.000 Euro ( 5.000 dal Comune di Bad e 6.000 raccolti da donazioni dei cittadini).

In questi mesi siamo rimasti sempre in contatto con gli amici di Bad – sottolineano, Bossi e Zanetta – che, nel apprendere dall’attivazione del conto corrente, hanno voluto sostenerci coinvolgendo anche i loro cittadini. Questo dimostra come la solidità dei rapporti maturati in questi anni, si concretizza, nel momento di necessità, anche con misure tangibili. Ringraziamo il Sindaco Udo Glattahar, il Consiglio Comunale cittadino e tutti gli amici tedeschi per la vicinanza ed il continuo sostegno morale e oggi anche materiale dimostrato”.

Oltre alla raccolta fondi, anche la scuola KSM di Bad Mergentheim per il tramite del preside Wilhelm Ehrenfried ed il professore Eberhard Vollmer hanno voluto essere vicino inviando più di 200 mascherine che saranno utilizzate nei Centri estivi comunali. “Anche a Eberhard e Wilhelm – sottolinea Zanetta – il nostro più caro ringraziamento, per la vicinanza e la solidarietà concreta che ci hanno voluto manifestare“.

 


Il Sindaco di Bad Udo Glatthaar, con il Segretario Generale Jürgen Friedrich

Annunci