Una casa per gli angeli dell’Ospedale: il Sindaco lancia un appello ai borgosesiani

Borgosesia – Arrivano nuovi medici a Borgosesia per l’Unità Speciale di Continuità Assistenziale, in affiancamento ai medici di base per trattare i pazienti Covid e cercano casa in città, lanciando un appello su Facebook.

Il primo a raccogliere questo appello e a rilanciarlo ai propri concittadini è proprio il Sindaco di Borgosesia, Paolo Tiramani, che invita chi ne abbia la possibilità a mettere a disposizione la propria casa sfitta: «Il Comune già ha reso disponibile a medici ed infermieri impegnati sul fronte della lotta al Covid-19 l’appartamento di proprietà comunale che si trova a Palazzo Castellani, ma servono più posti – spiega il Sindaco – per questo chiedo a chi abbia un alloggio arredato sfitto di prestarlo gratuitamente agli “angeli dell’ospedale”: tutte le spese saranno coperte dall’Amministrazione Comunale».

I medici arriveranno a giorni, e il Sindaco confida di riuscire ad offrire loro una sistemazione: «E’ un momento in cui la solidarietà è indispensabile – aggiunge Paolo Tiramani – sono convinto che troveremo presto la sistemazione per i dottori: i borgosesiani in questi giorni si stanno mobilitando su molti fronti con grande generosità, e non faranno mancare il loro supporto neanche in questa importantissima occasione. Gli operatori sanitari in questo particolare momento sono la vera spina dorsale dell’Italia che lotta: questo – conclude il Sindaco – è dunque proprio il caso in cui citare il famoso detto: “Uno per tutti, tutti per uno”: un medico salva molte vite, tutti insieme possiamo contribuire a rendere meno complicata la sua in questi giorni, nella nostra città. Forza, scrivetemi su Whatsapp al 347 761 7998: troviamo questa casa!.».

Annunci