“A CORTE – L’ESTATE NOVARESE AL CASTELLO”: 3 mesi d’intrattenimento di qualità e occasioni d’aggregazione.

Per la prima volta il periodo estivo novarese sarà “costellato” di appuntamenti con cadenza quotidiana, appositamente pensati per una città che dal 6 luglio al 16 settembre sarà culturalmente viva, costante punto di riferimento per il territorio e ricca di proposte per il tempo libero.

Il sindaco Alessandro Canelli e l’assessore alla Cultura Emilio Iodice rimarcano “la continuità” che si è voluta attribuire all’evento “A corte – L’Estate novarese al Castello”.

A partire dal nome si è voluto identificare proprio il ruolo che lo storico monumento cittadino deve avere rispetto ai momenti di socializzazione di una Novara vitale in ogni momento dell’anno.

Nel calendario stilato in partnership con “121eventi” e Electric Land (che sono stati selezionati attraverso l’avviso pubblico di manifestazione d’interesse per la co-progettazione e il co-finanziamento con soggetti privati), sono previsti quasi tre mesi di programmazione nel cortile del castello, messo a disposizione dalla Fondazione Il Castello di Novara.

Una programmazione ampia, varia e di qualità, che vede la presenza di artisti professionisti nelle varie arti, selezionati da un’accurata direzione artistica, ed il coinvolgimento di numerose associazioni e realtà locali.

L’obiettivo è creare occasioni di aggregazione rivolgendosi ad un pubblico diversificato per interessi, gusti e fasce d’età: si va infatti dalla musica declinata nei suoi vari generi, al teatro, al cabaret, alla danza, al circo contemporaneo, all’animazione dedicata ai bambini, agli appuntamenti letterari, alle proposte enogastronomiche.

 Un panorama davvero ampio, tra proposte innovative e quelle ormai entrate a far parte della tradizione locale, che pensiamo possa trovare riscontri positivi da parte del pubblico novarese.

“A corte – L’Estate novarese al Castello” viene organizzata  nell’ambito del progetto sostenuto da Fondazione Cariplo “ON. Nuove proposte di animazione dei luoghi di cultura”.

L’impegno complessivo per il Comune è pari a euro 48.800. Per coprire i costi dell’intera manifestazione è previsto il sostegno economico di Consorzio Gorgonzola, Assa e Agenzia turistica locale della Provincia di Novara e il co-finanziamento da parte degli organizzatori per più del sessanta per cento.

Un’ulteriore novità di “A corte – L’Estate novarese al Castello” è rappresentata dalla collaborazione con il Centro Servizi per il Territorio, che coordinerà la presenza delle associazioni di volontariato novarese per le quali, all’interno del cortile, è stato ricavato un apposito spazio di presenza e visibilità.

Recependo le esigenze e i suggerimenti giunti da parte del pubblico durante l’edizione 2017 dell’”Estate novarese”

oltre ai previsti interventi di disinfestazione dalle zanzare, quest’anno l’evento sarà ulteriormente arricchito anche per quanto riguarda i servizi: l’allestimento dell’area spettacoli sarà composto da palco coperto, sedie, pista da ballo, service audio luci video e anche una specifica area ristoro allestita con tavoli e sedie per la somministrazione di bevande e cibo a partire dalle 18.

Tra i protagonisti dell’area ristoro segnaliamo la presenza di “Hordeum”, birrificio agricolo di Novara che, tra l’altro, proporrà in esclusiva la “Birra della Corte”.

Infine per rendere l’atmosfera ancora più suggestiva e coinvolgente sono previsti spettacoli di videomapping, con proiezioni sui muri interni del castello, che diventerà il cuore pulsante dei mesi estivi in città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here