Ghemme Spazio E: inaugurata la mostra di Daniela Brusaschetto “Viaggio nel colore”

Venerdì 25 ottobre, presso Spazio E di Ghemme, è stata inaugurata la mostra: “Viaggio nel colore” di Daniela Brusaschetto, artista torinese che, grazie ai genitori che stimolarono la sua inclinazione per l’arte pittorica, a sei anni iniziò a studiare disegno, continuando negli anni ad approfondire le tecniche grafiche. Imparò a catturare la forza della natura, dipingendo paesaggi en plein air. Negli ultimi anni è passata dal figurativo all’astratto: “Privilegiando la comunicazione emozionale. Sono nati così dipinti dove il colore, protagonista assoluto, trasforma la materia in giochi di luce e proietta l’io interiore dell’artista. La rappresentazione del movimento permette allo spettatore l’inizio di un viaggio profondo”. 

Nel 2013 a Berlino presenta la nuova installazione di opere che hanno come protagonista assoluta la luce, dove l’invisibile diventa percepibile: acciaio, colore e luce, creano emozioni fatte di luce: “Le lame (pannelli) d’acciaio si stagliano verso l’alto, diventano tridimensionali grazie al gioco di ombre e luci, mentre il colore guida e intensifica gli effetti di luce e riscalda la superficie fredda dell’acciaio simbolo del mondo e modo d’essere contemporaneo”.

La presentazione è stata incentrata sulle emozioni suscitate dai dipinti a olio spatolato nelle prime tre sale, mentre l’ultima è stata riservata alle sperimentazioni più recenti con l’acciaio. L’allestimento, curato da Enrica Pedretti, non solo valorizzava le opere esposte, ma coinvolgeva lo spettatore, trasportandolo in un mondo fatto di colore, forme antropomorfe, donne sinuose ed eleganti che si librano leggere, gioia pura, a stento trattenuta dalla superficie di tele in cui il colore prosegue oltre il bordo.

Accanto ai quadri sono esposte alcune macrofotografie in cui l’artista, ingrandendo particolari minimi delle sue opere, crea nuovi fantastici mondi, dando corpo alla famosa definizione della fotografia, che significa: “scrivere con la luce”.

Conoscere un’artista per la quale la pittura, in tutte le sue espressioni, è passione, energia, necessità, essenza di vita, diventa un’esperienza corroborante, che si traduce in un approccio positivo con la realtà quotidiana. 

La mostra sarà visitabile fino al 24 novembre nei seguenti giorni e orari: il giovedì dalle ore 16 alle 22 e da venerdì a domenica dalle ore 11 alle 22.

Piera Mazzone

Annunci