Sono stati 73 gli studenti dell’istituto Lancia che hanno partecipato all’iniziativa solidale “Corsa contro la fame”

Correre per dire no alla fame nel mondo e contribuire – con la testimonianza concreta della propria fatica e impegno fisico – ad aiutare un Paese in cui il cibo quotidiano è ancora un privilegio. A impegnarsi in questo obiettivo sono state, ieri, mercoledì 8 gennaio, tutte le classi prime dell’Istituto superiore “Lancia” di Borgosesia, 73 studenti in tutto, che nonostante il tempo inclemente si sono radunate al parco Magni e hanno dato il via alla “Corsa contro la fame”.

Il progetto si è svolto in quattro fasi. Una iniziale di formazione in cui gli studenti hanno partecipato a incontri sul tema dell’alimentazione nei paesi del terzo mondo dove gli effetti dei cambiamenti climatici comportano un impoverimento dell’agricoltura e dell’allevamento. I ragazzi così formati si sono recati da parenti e amici presentando il progetto e parlando di quanto appreso a scuola. Hanno quindi proposto una sorta di sponsorizzazione della loro “azione contro la fame”: in concreto, per ciascun giro di campo in una corsa campestre, l’amico o parente si sarebbe dovuto impegnare a donare una piccola somma. 

Ad accompagnare la fase centrale della corsa è stata una leggera pioggerellina che non ha tuttavia fermato i ragazzi. I corridori hanno dato il meglio di sè e in un festoso clima di allegria si sono cimentati in una gara lungo i vialetti del parco Magni di Borgosesia. Al termine della corsa c’è stata una premiazione simbolica. Lo step conclusivo sarà ora quello di raccogliere le “promesse” di donazione ufficializzate con un impegno siglato sul cosiddetto “passaporto solidale”. Nei prossimi giorni, dunque, i ragazzi ritorneranno dai loro “sponsor” per raccogliere i contributi.

Il ricavato andrà devoluto all’associazione “azione contro la fame” che lo utilizzerà in favore dei bambini del Ciad.

L’istituto Lancia “ringrazia i gestori del Baretto del Parco Magni per l’ospitalità e la disponibilità dimostrata”.

La Corsa contro la Fame è l’evento didattico-solidale più grande al mondo, nato in Francia nel 1997 e giunto in Italia alla sua quinta edizione, con l’adesione di 303 scuole su tutto il territorio nazionale e oltre 2000 a livello internazionale in 30 paesi in tutto il mondo. Nell’edizione del 2019, solo in Italia, parteciperanno 77.000 studenti, contro i 60.000 dello scorso anno, quando era limitata alle scuole elementari e medie.