Il Soroptimist Club di Valsesia ha festeggiato l’ingresso di una nuova socia, la fotografa Raffaella Bordini di Borgosesia, con una conviviale al Sacro Monte, in una splendida serata estiva.

L’hanno presentata, in maniera molto affettuosa e informale, come è nello stile di un Club giovane e attivo, la Presidente Daniela Campra:

si occupa di bambini, di pance di mamme e di animali e sono molto felice che stasera conosca un club vivace, coeso, allegro e la socia Rosanna Salvoldi Raffaella è anche una donna del volontariato, infatti da quindici anni si occupa di fare catechismo ai nostri ragazzi.

Con un caloroso benvenuto la nuova socia è entrata ufficialmente nel Club, le è stata appuntata la spilla, donato l’annuario che raccoglie l’elenco dei 151 Club Italiani che contano oltre 6.000 socie, lo Statuto e il Regolamento e le linee Guida del Soroptimist per i prossimi due anni, oltre al Notiziario che l’aggiornerà sulle attività in corso.

Molto emozionata Raffaella ha espresso il piacere di essere entrata nel Club:

Ora devo capire e ascoltare tanto, per cercare davvero di portare qualcosa di positivo con la mia presenza.

Serata di festa e occasione di ringraziamento da parte di una socia fondatrice e prima Presidente del Club, Stefania Stefani Perrone, per le dimostrazioni di solidarietà e di amicizia ricevute in occasione del suo novantesimo compleanno.

Stefania Stefani è stata Direttore del Sacro Monte per venticinque anni, prima come Direttore Artistico (onorario) dell’Amministrazione Civile del Sacro Monte, eletta dal Consiglio Comunale di Varallo a succedere al Professor Emilio Contini (1969-1985), poi, nel 1985, con l’istituzione da parte della Regione Piemonte della Riserva Naturale Speciale del Sacro Monte, come Direttore, avviando l’attività del nuovo Ente di tutela e valorizzazione e restando in servizio fino al novembre 1994.

La past President ha fatto pervenire al Club, tramite l’amica Giulia Scalvini, una commovente lettera in cui ringrazia tutte le socie, e rievoca la storia della nascita del Soroptimist Valsesia, partendo dal ricordo di Elena Nathan Loro Piana, socia Fondatrice e Socia Amica, che per più di vent’anni fece della sua casa la sede del Soroptimist Valsesia: “Con accoglienza e ospitalità da gran signora e straordinaria ambasciatrice”.

Agli inizi del 1990 Stefania Stefani Perrone, la “Signora del Monte”, tenne a Vercelli una conferenza al Rotary Club incentrata sull’arte valsesiana: in quell’occasione alcune socie del Soroptimist Club di Vercelli le proposero di promuovere e patrocinare la nascita in Valsesia di un Club Soroptimist, del quale le avrebbero affidato la Presidenza.

Stefania, lusingata da questa stima e dall’ambizioso progetto, contattò oltre trenta donne lavoratrici ed imprenditrici, impegnante nel percorso di una carriera, riunendole nel giardino del ristorante Tennis Club di Agnona: “

sapevamo tutto sui valori, modalità, finalità del Club, ma non sapevamo assolutamente nulla sulla gestione e sulla sua interna organizzazione.

Con l’aiuto della Madrina, Maria Grazia Balbo Greppi, del Soroptimist di Vercelli, che salì più volte in Valsesia, si chiarirono le regole organizzative e si tracciarono obiettivi comuni da perseguire, promuovendo amicizia e solidarietà, accrescendo la cultura individuale delle socie attraverso viaggi di scoperta del patrimonio storico artistico: da Parma al Sacro Monte, all’alta valle, da Alagna a Rima, senza trascurare alcun aspetto della multiforme cultura valsesiana.

Il 6 aprile 1991 fu costituito ufficialmente il nuovo Club con una cerimonia al Centro Congressi di Palazzo D’Adda, addobbato con arredi dell’antico artigianato artistico valsesiano, con particolare riguardo alla cultura walser di Alagna, proprio per sottolineare l’importanza della componente culturale valsesiana nella fondazione del nuovo Club.

Erano presenti il Sindaco di Varallo, Pietro Giulio Axerio, l’onorevole Gianfranco Astori, Sotto Segretario del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali, Maria Luisa Santi, Presidente Soroptimist Nazionale, la Presidente del Soroptimist Club di Vercelli Rina Gasparro Viazzo.

Stefania Stefani Perrone nella sua lettera ha poi sottolineato un presente del Club davvero esemplare per l’efficacia degli interventi e la validità delle iniziative perseguite, ringraziando in modo particolare la Presidente Daniela Campra, le socie Annalisa Giuppone, Giulia Scalvini, prima Tesoriera: “Cui va un plauso per aver avviato la costituzione dell’archivio del Soroptimist Club Valsesia, custode della memoria storica del Club”, Rosi Verri Barone, prima Segretaria, che ha fornito notizie fondamentali sui primi anni del Club. Lunghi applausi e auguri sono stati rivolti a Stefania Stefani Perrone.

Tra i prossimi appuntamenti del Soroptimist, durante l’Alpàa varallese, ci sarà un impegno di solidarietà: aiutare la Biblioteca di Cravagliana a crescere, incrementando il progetto recentemente avviato con l’inaugurazione.

Il Club ha affittato un ampio locale al pianterreno di Palazzo Pitti Scaglia, dove saranno esposti e messi in vendita capi d’abbigliamento, scarpe, borse, oggetti per la casa, raccolti tra le Socie: tutti i proventi saranno devoluti alla nuova biblioteca, che raccoglie l’ampio bacino d’utenza della Val Mastallone.

Piera Mazzone

 

Direttore Responsabile del giornale L’Opinionista. Contatti: direttore@lopinionistanews.it –
Tel. 0163 086688

Annunci

Rispondi