Martedì 12 giugno in Biblioteca a Varallo è stato ufficialmente presentato l’XI EuroPuppetFestiValsesia 2018: erano presenti l’Assessore alla Cultura dell’Unione dei Comuni Montani, Gian Franco Irico, il Sindaco di Balmuccia, Moreno Uffredi, Ezio Orgiazzi, del Gruppo Alpini di Cravagliana e Ermes Giacomone, un bambino che segue il Festival dai primordi, tanto che la sua famiglia ogni anno da Torino viene in vacanza in Valsesia durante il periodo di Europuppet.

La mascotte del Festival di quest’anno è stata disegnata da Zoe Gianotti di Pila, una bambina di undici anni, che l’ha chiamata: “Mano Itinerante”. Come spiega l’ideatrice: “E’ una mano volutamente vuota, perché viaggiando per la Valle si riempie di spettacoli”.

Giuseppe Cardascio, avendo molto apprezzato questa creazione, ha dichiarato che sarà il logo del Festival per i prossimi dieci anni, sottolineando che il budget di spesa dell’ultima edizione del Festival è stato di € 39.000:

La Regione Piemonte ha contribuito con € 10.500, cui si sono aggiunti contributi dall’Unione dei Comuni Montani e dai singoli Comuni, completati da risorse della Bottega Teatrale, che continua a credere fermamente in questa iniziativa, che da quest’anno si è trasformata da Festival Europeo in Festival Internazionale, per la presenza di ben cinque Compagnie straniere.

Il Festival scorre lungo l’alta Valsesia e coinvolge quest’anno 9 comuni (Balmuccia,  Borgosesia, Campertogno, Civiasco, Cravagliana, Riva Valdobbia, Scopa, Scopello e Varallo), la Biblioteca Civica “Farinone-Centa” e la Pinacoteca di Varallo.  8 giorni di spettacoli per un totale di 22 rappresentazioni (all’aperto, ma che prevedono tutte alternative al coperto, data l’instabilità metereologica);  3 Laboratori,    10 compagnie italiane e 5 compagnie straniere.

E ancora 3 teatri coinvolti, 1 salone polifunzionale, 1 tendone e 6 luoghi all’aperto, 8 sere di Buffet/Forum presso 3 ristoranti diversi ed 1 albergo, dove il pubblico può cenare insieme con gli artisti.

Una giuria di adulti e una giuria di bambini per conseguenti 2 premi e due compagnie premiate, oltre ad un premio per il/la migliore interprete e un Premio Fedeltà per il Pubblico ed un Premio miglior attore.

Si conferma il Premio Recensisci EuroPuppetFestiValsesia. E infine 4 mostre: una dal titolo “Imagerie, Teatrini E SortilegiLa Tradizione Italiana ed Europea” in collaborazione con l’Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare di Grugliasco (TO) presso la Pinacoteca di Varallo, e tre allestite nella Biblioteca Civica “Farinone-Centa”: una di disegni dei bambini che hanno partecipato al laboratorio “Disegna La Mascotte di EuroPuppetFestivalSesia”, una su “Le lanterne dei desideri” e “Visioni di Racconti Fantastici”.

Viaggio fotografico tra i magici luoghi della Valsesia una personale mostra fotografica dell’artista Filippo Garofalo nel decimo anno del Festival.

Presso la Pinacoteca di Varallo 2 laboratori per ragazzi, famiglie e adulti: domenica  01 luglio 2018 dalle ore 10.00 alle ore 12.00, a cura della compagnia La Bottega Teatrale, le famiglie con i bambini e i ragazzi costruiranno una lanterna galleggiante da far galleggiare, insieme con i propri desideri,  a conclusione del festival sul fiume Mastallone.

Mentre dal 25 al 30 giugno 2018 dalle ore 09.00 alle ore 12.00 i ragazzi dai 6 anni in poi e gli adulti partecipano al laboratorio “Mettiamoci in scena con le Figure – Il Concerto Degli Angeli” su Gaudenzio Ferrari a cura di  Giuseppe Cardascio e Salvatore Varvaro de La Bottega Teatrale.

In questa occasione verranno realizzati due spettacoli che andranno in scena domenica 1 luglio 2018 alle ore 16 al Teatro Sociale di Balmuccia. La partecipazione ha un costo di 55,00 euro comprensivi di materiale per l’intera durata del laboratorio. Tutti gli iscritti riceveranno in omaggio un cappellino del Festival.

La partecipazione agli spettacoli è libera e gratuita.

Piera Mazzone

Direttore Biblioteca Civica “Farinone-Centa” di Varallo

Calendario eventi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here