Il riso Dop di Baraggia e il vino gattinarese sono divenuti oggetto d’ispirazione artistica per l’artigiano Ruben Bertoldo, che si è cimentato nella realizzazione di una nuova originale scultura, poi donata al Comune.

Forse non tutti sanno che a Gattinara oltre all’eccellenza del vino Docg, il Gattinara appunto, c’è un’altra eccellenza alimentare, il riso Dop. di Baraggia.

La nostra città è una delle poche in Italia a poter vantare sul proprio territorio tre denominazioni di origine certificate, ovvero una Doc e una Docg e la Dop per il riso di Baraggia.

A unire queste due eccellenze in un’opera che le rappresentasse entrambe ci ha pensato Bertoldo che ha creato: “ Mond’Ives ”.

L’opera, posata su una delle principali rotonde gattinaresi, un punto strategico di passaggio verso la nostra città, rappresenta una mondina di nome Ives, nel gesto di guardare all’orizzonte le risaie seduta sull’asta di un torchio, emblema stesso della viticoltura.

I visitatori che percorreranno le strade gattinaresi, anche per gustare i nostri prodotti d’eccellenza, verranno da oggi accolti con un’ulteriore opera che abbellisce la nostra città.

L’intento è quello di migliorare sempre più, anche esteticamente, Gattinara, per far si che si confermi la perla del territorio e Ruben Bertoldo sta dando alla città grandi opere

ha commentato il sindaco Daniele Baglione persentando l’opera.

L’installazione è legata a doppio filo a Baglione; infatti, il torchio è stato donato al territorio da Francesco Gibellino e Ives era la bis-nonna del sindaco, la quale, durante gli anni della guerra, con le fabbriche chiuse, lavorava nei campi per portare a casa il riso e per poter mantenere la famiglia.

Da qui, il nome dell’opera, Mond’Ives, in onore di tutte le mondine che hanno sudato nei campi, in momenti difficili.

Per qualsiasi informazione o inserzione scrivere a: redazione@lopinionistanews.it

Annunci

Rispondi