A Canelli (AT) si sono incontrate le Città del Vino del Piemonte

Si è svolto a Canelli (AT), sabato 22 febbraio alle ore 14,30 presso l’aula Consigliare del Comune di Canelli il coordinamento Piemontese delle CDV e a seguire l’assemblea dei comuni CDV del Piemonte.

Si apre la riunione con i saluti del Sindaco di Canelli Paolo Lanzavecchia e dell’assessore al Turismo e Manifestazioni Giovanni Bocchino che danno il benvenuto ai partecipanti la riunione.

Il presidente dell’Associazione Città del Vino Floriano Zambon intervenuto alla riunione stessa. Prendendo la parola ha ringraziato per la loro presenza gli intervenuti e sottolineato l’importanza del Piemonte in seno a CDV, non solo perchè nel 1987 ad Asti è nata l’ Associazione formalizzata poi a Siena, ma perchè il Piemonte è terra di grandi tradizioni vitivinicole.

Il presidente ha poi esposto il quadro generale della situazione dell’Associazione, delle attività ed iniziative ormai consolidate nel corso degli anni e di eventuali nuove iniziative da intraprendere. in particolare si è soffermato su partecipazione a Vinitaly, Osservatorio Turismo del Vino, Concorso Enologico Internazionale ” Wine City Challenge ” che si terrà a Castelvetro (MO), Città Europea del Vino.

Il Vice Presidente Sefano Vercelloni, ha illustrato ai presenti le possibili iniziative e le modalità per metterle in essere, in occasione del prossimo Vinitaly di Verona nello spazio espositivo di Città del Vino, in particolare martedì 21 aprile dalle 12,30 alle 14,30 verrà presentato il territorio delle Colline Novaresi ( Boca, Fara, Ghemme, Sizzano ) e Gattinara con degustazione di Nebbioli e Gorgonzola. A seguire, seguendo lo stesso copione, verranno rappresentati i territori della Barbera D’Alba, Asti e Monferrato in occasione dei 50 anni del riconoscimento delle DOC stesse ( 1970-2020 ).

A proposito dei 50 anni della “Barbera” si è deciso, durante la riunione in accordo con i Comuni interessati, che potrebbero essere Alba, Canelli e Nizza Monferrato di organizzare tre eventi durate i quali effettuare la consegna di attestati di merito ai Comuni dei Territori delle Barbere. Nella discussione sono intervenuti Mauro Sandri della città di Alba, Piero Rivetti di Guarene (CN), Giovanni Bocchino di Canelli, Guglielmino Valentino di Gattinara e Piero Rossi di Ghemme.

Prima della conclusione dell’incontro, approfittando della presenza del presidente Zambon, si è convenuto di richiedere un incontro con il Presidente della regione Piemonte Alberto Cirio e gli assessori competenti per verificare la disponibilità per intraprendere iniziative comuni che potranno favorire l’Associazione e sopra tutto i Comuni, i Territori del vino e l’indotto.

Successivamente si è passati alla nomina di due rappresentanti, uno per la zona di Cuneo e l’altro per la zona di Alessandria, da inserire quali componenti il Coordinamento Regionale. All’unanimità sono stati eletti il Sindaco o suo delegato del Comune di Alba e l’assessore al Turismo del Comune di Ovada Marco Lanza.