Natura, eleganza e innovazione fanno di Sky Park il locale più “cool” della zona

Gianmario e Manuel Tondo
Gianmario e Manuel Tondo

“Entrare nel lussureggiante parco Beldì è sempre un’esperienza emozionante, anche dopo anni di frequentazione”

Il lungo prato circondato da file di grandi, vecchi alberi si estende a perdita d’occhio, oltre al laghetto popolato da ninfee, pesci e tartarughe.
Scoiattoli e ghiandaie si rincorrono al livello delle chiome degli alberi; a terra, il sentiero in ghiaia si snoda in un percorso circolare che accompagna il visitatore a scoprire tutti gli impianti sportivi e gli angoli di pace del parco. Il contrasto tra il cielo e il verde acceso del prato è ammaliante in ogni stagione.

Passeggiando in questa oasi a portata di mano, si scorge immediatamente Sky Park. Le pareti in vetro, pensate per godere a pieno del panorama del parco, lasciano scorgere l’interno luminoso, caldo, dominato dal legno chiaro, un moderno chalet.
Una volta entrati, lo stile sobrio ma elegante del bistrot lascia subito intuire che sta per accadere qualcosa di importante.

Prendendo posto ad uno dei tavoli – come fanno ad essere così comodi se sono realizzati in legno? Mistero – la tentazione sarebbe quella di indugiare con lo sguardo verso l’esterno, ben visibile in tutte le ore della giornata. Un pochino si può fare ancora, prima che arrivino i titolari: sono loro a rapportarsi direttamente con i clienti, suggerendo abbinamenti, pescando nelle proposte particolari del menu.
“Vogliamo far capire la passione e l’impegno che mettiamo nel nostro lavoro. Per questo la raccontiamo noi, senza demandare, al cliente”. Lo dice sempre, Manuel Tondo. Lui è uno dei titolari. Diplomato personal trainer, ha saputo unire la passione per la nutrizione sportiva a quella per la ristorazione, curando menu equilibrati e cocktail sopraffini, insieme ai collaboratori e all’esperto Chef del bistrot.
In effetti si viene accompagnati in un viaggio che può prendere svariate direzioni e velocità, a seconda di quanto si voglia sperimentare.

Il menu, elegante e vellutato, è di un bel verdone che richiama all’ambientazione. Al suo interno, le novità.
In abbinamento ai piatti è possibile godere di una selezione di cocktail. Una lunga ricerca internazionale ha permesso di trovare elementi che si sposano perfettamente a specifiche tipologie di piatto.
Sfogliando le pagine, qualcosa balza all’occhio: salmone selvaggio norvegese, tonno rosso del Mediterraneo, gamberi blu della Nuova Caledonia, Fassona piemontese allevata al pascolo… Alimenti di assoluta qualità e freschezza, proposti in modo frizzante e nuovo (tranne la salsa abbinata ai gamberi: la ricetta risale agli Inca, una delle civiltà amazzoniche precolombiane!) per accompagnare l’ospite verso la serata, dove tra note di sax e chitarre acustiche suonate dal vivo, potrà assaporare ancora un pregiato cocktail a base gin o wiskey in questo angolo di giardino che sa scaldare il cuore.
Sky Park è in Via Rimembranze 1 a Oleggio.


tel: 3455972801
skyparkoleggio@gmail.com


Luca Gagliardi

Uno scorcio del Bistrot
Uno scorcio del Bistrot