Artigiani e piccoli commercianti al centro

CNA Piemonte Nord, l’Associazione degli artigiani e delle piccole imprese delle province di Novara, Vercelli, VCO, sostiene le attività locali con iniziative e aiuto pratico

 

Le piccole attività artigianali e commerciali sono fondamentali per lo sviluppo economico e sociale di un territorio. La loro presenza rende vivi i luoghi dove si sono insediati e rendono vive le città, i centri urbani e soprattutto i paesi di provincia. 

“Le piccole imprese – afferma Marco Pasquino, direttore CNA Piemonte Nord, l’Associazione degli artigiani e delle piccole imprese delle province di Novara, Vercelli, VCO – sono risorse importanti per l’intero sistema economico. Sono infatti l’ossatura su cui poggia il sistema produttivo italiano. CNA promuove e sostiene molte iniziative a favore delle piccole attività nell’ambito del commercio, turismo e dell’agroalimentare, tanto che al nostro interno abbiamo gruppi di mestiere per questi settori specifici, oltre che per altri, che lavorano proprio per supportare ogni esigenza delle diverse categorie. Insieme al gruppo CNA Commercio Piemonte Nord, in particolare, nei mesi scorsi abbiamo avviato diverse iniziative per incentivare i cittadini ad acquistare prodotti e servizi dagli artigiani e commercianti del territorio”.

Per mettere in circolo una buona abitudine CNA Piemonte Nord ha partecipato all’iniziativa ‘Spesa quotidiana? Prima la bici’ in collaborazione con FIAB (Federazione italiana Amici della Bici) di Novara, con obiettivo di incentivare l’utilizzo della bicicletta per recarsi a fare gli acquisti quotidiani nei negozi e dagli artigiani della propria città o paese utilizzando questo mezzo. 

All’interno di un’altra iniziativa green di grande importanza, quale la ‘Settimana Europea della Mobilità Sostenibile’, CNA ha partecipato agli eventi organizzati dal Comune di Novara e altre associazioni della zona, sempre per promuovere il binomio rispetto dell’ambiente e promozione delle attività commerciali locali. 

E ancora: per sostenere le piccole attività di vicinato duramente colpite dalle chiusure imposte dalle misure di contenimento del Covid-19, CNA Piemonte Nord ha avviato una nuova campagna di comunicazione nel periodo natalizio con l’invito a comprare dalle attività del proprio Comune prodotti e servizi per i regali. Un’iniziativa, quest’ultima, che è continuata anche dopo il periodo delle feste.

CNA in questi mesi di crisi pandemica è stata, e continua ad essere, un punto di riferimento importante per le piccole imprese e per le attività commerciali delle province di Novara, Vercelli e VCO. Ha fornito tempestivamente tutte le informazioni d’interesse per il settore, come le disposizioni dei decreti, le nuove norme per i protocolli di sicurezza anti Covid, i contributi a fondo perduto, i ristori e i bonus. Alla CNA le imprese hanno trovato assistenza in ambito fiscale, in quello della consulenza del lavoro e del credito. Diversi anche i webinar di formazione organizzati per i commercianti, per spiegare ad esempio le novità sulla riduzione degli affitti commerciali causa Covid e le opportunità dei nuovi sistemi di pagamento elettronici per migliorare il servizio ai clienti.

Il presidente di CNA Commercio Piemonte Nord è Paolo Romeo, titolare di un’attività commerciale a Cameri. Romeo conosce bene le problematiche e le esigenze del settore da più punti di vista. Oltre ad essere presidente di CNA Commercio Piemonte Nord, è consigliere comunale a Cameri con delega proprio al commercio, ed è lui stesso un commerciante.

“Credo molto nel valore delle piccole attività commerciali e artigianali – spiega Romeo –  perché sono importanti per il territorio, dal punto di vista economico ed anche sociale. Tenere in vita le piccole attività nei paesi permette di far circolare la ricchezza localmente e a vantaggio di tutta la comunità. Perché, molto spesso, siamo noi piccoli bottegai a sostenere le attività dell’oratorio di paese, dei gruppi di teatro amatoriale, dello sport locale e tutte le piccole iniziative di beneficenza e volontariato che si organizzano durante l’anno. Il rapporto con le persone e la qualità di ciò che noi offriamo fanno la differenza”.

Il futuro, spinto a gran velocità dalla pandemia e che è già qui, ha smosso i commercianti a trovare nuove strade per lo sviluppo del proprio business. Ecco quindi vetrine on line per farsi conoscere, canali per l’e-commerce, marketplace virtuali, sistemi per le consegne a domicilio e pagamenti on line. 

 

“Insieme ai colleghi commercianti di Cameri – continua – abbiamo lanciato un progetto di e-commerce condiviso sponsorizzato dal Comune, che ha sostenuto l’iniziativa. In questo spazio virtuale abbiamo dato a tutti i negozianti, gli artigiani e i professionisti della nostra comunità, l’opportunità di sfruttare i nuovi canali di vendita online. Una sfida che è appena partita e che ci auguriamo possa essere apprezzata dai cittadini e dai clienti. Si chiama piazzacameri.it”.

Un altro esperimento simile è stato avviato dal Comune di Oleggio con la partnership anche di CNA.