5.000 euro allo Sportello Donna Aied

Una donazione di 5.000 euro allo Sportello Donna Aied, grazie al Fondo per la Libertà e la Dignità della Donna costituito presso Fondazione Comunità Novarese onlus.

Novara. 15 Settembre 2020. Dal Fondo per la Libertà e la Dignità della Donna costituito presso Fondazione Comunità Novarese 5.000 euro ad Aied Novara; associazione che si occupa di donne in difficoltà a 360 gradi.

I donatori che hanno costituito il Fondo hanno scelto di sostenere due iniziative particolari di Aied: il progetto Sportello Donna Aied, già sostenuto da FCN attraverso il Bando 2019 e che ancora può ricevere donazioni e ilSostegno Psicologico che l’associazione ha attivato.

Lo Sportello Donna ha inaugurato nel 2015 ed è dedicato alla prima accoglienza per donne vittime di violenza. Grazie al lavoro, in gran parte volontario, ditre psicologhe, un’operatrice sociale, una criminologa, un’ostetrica e 4 operatrici volontarie, lo Sportello offre servizi e propone azioni che mirano a superare l’immagine della donna vittima,soggetto passivo e debole, attraverso l’attivazione della persona e delle risorse che possono renderla capace di fronteggiare la situazione, proteggere se stessa e i propri figli e porre le basi per riconquistare una vita indipendente e libera dalla violenza.

Il Sostegno Psicologico è profondamente legato alle attività dello Sportello e prevede 20 sedute per ciascuna delle utenti: “Molte donne vittime di violenza – spiega Eufemia Melissa, componente del Direttivo Aied – prima di intraprendere azioni legali o comunque di agire concretamente necessitano di un aiuto, di un sostegno alla propria fragilità. Abbiamo assistito con i nostri occhi a cambiamenti davvero eccezionali di donne che hanno espresso e attuato una profonda volontà di riscatto”.

Inutile dire che l’emergenza degli ultimi mesi ha determinato non poche difficoltà: “Le attività del Consultorio per le visite mediche sono ripartite subito dopo il lockdown – continua Melissa – e anche le attività dello Sportello non si sono fermate anche se per alcune signore è stato impossibile raggiungerci. In questi ultimi mesi abbiamo ricevuto meno richieste ma, purtroppo, presumiamo che ciò sia dovuto alla presenza in casa costante dell’Altro che ha impedito alle donne in difficoltà di contattarci. La violenza, ahinoi, non si è fermata a causa del Covid; avremo un’idea più precisa nelle prossime settimane di ciò che è successo realmente”.

Chiunque può sostenere, anche con un piccolo contributo, il progetto “Sportello Donna Aied”. Di seguito tutte le opportunità:

 

  • BOLLETTINO POSTALE

conto corrente n. 18205146 intestato a Fondazione Comunità Novarese onlus

indicando nella causale “Sportello Donna Aied”