È un colpo d’occhio il nuovo teatro di Rho

Il Sindaco di Rho, Pietro Romano

La struttura sarà inaugurata a breve, completamente rinnovata anche la piazza antistante


RHO (MI) – È ormai tutto pronto per l’inaugurazione del nuovo teatro civico di Rho, nel Milanese, mancano solo gli ultimi dettagli e finalmente la struttura potrà iniziare ad ospitare i primi spettacoli. Sorto nell’ex area industriale Diana de Silva, il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione della Bracco Real Estate. 

L’architettura del Teatro prevede spazi modulari che potranno accogliere varie attività, garantendo la massima flessibilità e la miglior risposta acustica in funzione delle esigenze specifiche dei diversi utilizzi, dalla danza ai concerti di musica classica, dalle rappresentazioni teatrali alle mostre. L’edificio si sviluppa in parte sotto il livello stradale per rispettare i 25 metri di altezza necessari per la torre scenica. Ogni livello è raggiungibile e usufruibile grazie a otto scale e a sei ascensori. La biglietteria, il caffè e uno spazio mostre sono posizionati ad un piano ribassato, che sono illuminati dalla grande vetrata della facciata con la copertura dorata. La grande sala del Teatro de Silva sarà in grado di accogliere una platea tra le 140 e le 580 persone, grande attenzione è stata riservata all’acustica che potrà contare su pannelli orientabili.

Importante elemento innovativo è rappresentato dal sistema ecosostenibile di riscaldamento e raffreddamento attraverso l’utilizzo dell’acqua di falda: il sistema permetterà di inviare aria calda o fredda ai singoli posti per limitare il riscaldamento o il raffreddamento alle sole aree utilizzate dal pubblico con evidente risparmio di energia.

Il teatro rientra in un più ampio progetto di riqualificazione dell’area, la piazza antistante l’ingresso è stata completamente rinnovata in continuità con gli spazi e l’eleganza del nuovo edificio. Si tratta di una superficie di oltre 1.200 mq aperta non solo come ingresso al teatro, ma anche come luogo di ritrovo, di incontro, di sosta e punto di osservazione privilegiato della facciata. A sua volta, potrà divenire palcoscenico per rappresentazioni e concerti all’aperto. La pavimentazione riporta un disegno a linee curve, che riprendono e continuano idealmente le linee interne dello spazio del teatro. 

“Il nuovo teatro e la sua piazza rappresentano per la città di Rho uno straordinario momento di rigenerazione urbana, incentrato sulla cultura e l’arte – ha dichiarato il sindaco Pietro Romanostiamo lavorando alla creazione di una fondazione dedicata alla gestione del teatro, un ente che si occupi di tessere relazioni con soggetti pubblici e privati, in particolare con le realtà di MIND, per portare in scena le migliori proposte culturali in modo innovativo e dinamico. Il Comune è pronto a investire le risorse economiche necessarie all’avvio delle attività del teatro e garantire il suo funzionamento ad alti livelli. È bello che in un momento in cui tanti luoghi dello spettacolo soffrono a causa della pandemia – ha concluso il sindaco Romano – a Rho tra pochi mesi si alzerà il sipario di un nuovo teatro modulare, all’avanguardia e sostenibile. La cultura deve essere parte fondamentale per la rinascita e la ripartenza dell’Italia intera”.