Mollibella Vercelli, oggetti che parlano di noi

Monica Bellardita

Da Mollibella, ispirazioni di stile e raffinati oggetti artigianali selezionati con cura per raccontare chi siamo

Certo un oggetto può piacere anche per se stesso, per la diversità delle sensazioni gradevoli che ci suscita in una percezione armoniosa; ma ben più spesso il piacere che un oggetto ti procura non si trova nell’oggetto per se medesimo. La fantasia lo abbellisce cingendolo e quasi irraggiandolo d’immagini care. Né noi lo percepiamo più qual esso è, ma così, quasi animato dalle immagini che suscita in noi o che le nostre abitudini vi associano. Nell’oggetto, insomma, noi amiamo quel che vi mettiamo di noi, l’accordo, l’armonia che stabiliamo tra esso e noi, l’anima che esso acquista per noi soltanto e che è formata dai nostri ricordi“.

Queste le parole di Luigi Pirandello, che mi affiorano alla mente mentre Monica Bellardita mi mostra alcuni degli oggetti che caratterizzano la sua selezione di bijoux e accessori. Ad esempio, noto un ciondolo a forma di elefante, su cui è stata incisa la frase “Troppo forte per la paura”, che indossato poggia proprio sul petto, all’altezza del quarto Chakra, assumendo così la forza di un mantra da portare sempre con sé. Mi muovo all’interno del raffinato concept store vercellese, che Monica ha chiamato “Mollibella” e non posso fare a meno di notare un altro elegante ciondolo che rappresenta una donna tenuta sospesa da un gruppo di palloncini colorati: “É la ragazza con la testa fra le nuvole” mi dice Monica sorridendo con naturalezza. I miei occhi frugano lo spazio con entusiasmo e il mio sguardo si posa su un singolare copricapo di velluto blu. E questo? Le domando. “Questa è un’invenzione che sta facendo il giro del mondo ed ha ricevuto numerosi premi – mi spiega Monica – Si chiama Cappello Baldacchini, dal nome della sua creatrice, ed ha la particolarità di poter assumere numerose forme”. Provo a manipolarlo e rimango affascinata da questo gioco creativo che consente di modellare l’accessorio a piacimento a seconda del proprio stile. Monica intuisce il mio gusto un po’ retrò ed estrae dal cassetto un’elegante confezione che racchiude uno splendido ventaglio, lo apre e accennando al gesto di sventolarlo, lo porta vicino al volto, lasciando scoperti solo gli occhi: “Ma quanto era femminile questo gesto? – mi dice – Le donne possono riscoprirlo”. Monica propone anche una selezione di raffinate spille. Si possono indossare in numerosi modi e lei si prodiga nel consigliarne alcuni attraverso il profilo Instagram @Mollibella. Consigli, raffinati segreti di stile, oggetti unici carichi di energia, o, come direbbe giustamente Pirandello, che noi carichiamo di energia. Ogni bijoux o accessorio proposto nel salottino informale e aperto al pubblico di Mollibella è stato da quest’ultima selezionato con cura, grazie ad una continua ricerca delle migliori maestre artigiane presenti sul territorio. Monica lo sa: il valore che noi vediamo nell’oggetto è in realtà il riflesso del nostro valore. Da scoprire o da riscoprire. S.M.

Mollibella

Via Giuseppe Verdi 24, Vercelli

Tel. 0161 702097

Segui Instagram e Facebook: Mollibella